Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Tunnel della Manica: 5 curiosità sul tunnel più lungo del mondo

Cercato e voluto dall’Europa intera, il tunnel della Manica è il più lungo percorso sottomarino dell’era contemporanea.

Si divide in sezioni sottomarine lunghe 38 chilometri e di tre gallerie, lunghe ciascuna 50 chilometri, che si annodano a 40 metri sotto il fondo del mare.

Due binari singoli sono collegati a un tunnel di servizio centrale composto da traverse di passaggio situate ogni 375 metri. Queste specifiche gallerie consentono l’accesso al servizio di manutenzione e alle squadre di soccorso e vengono utilizzate come rifugio in caso di incidenti.

Questa zona altro non è che una galleria stradale utilizzata da veicoli elettrici e con motori diesel. Qui la pressione dell’aria è maggiore, per evitare l’ingresso di fumo in caso di incendio.

Le due gallerie ferroviarie del tunnel della Manica hanno un diametro di 7,6 metri e 30 metri di distanza. Ogni galleria si compone di un singolo binario e due passerelle (una a scopo manutenzione e l’altra da utilizzare in caso di evacuazione) le quali sono progettate per mantenere una navetta verticale e in una linea retta di viaggio nell’eventualità di un deragliamento.

Il sistema di segnalazione

Il sistema di segnalazione

Il sistema di segnalazione del tunnel della Manica funziona per mezzo di trasmissione dei dati da pista ed è quasi identico a quello che si usa sull’alta velocità. Le istruzioni e i dati vengono trasmessi lungo la pista e passati al macchinista attraverso segnali che arrivano nella cabina.

Tutti i treni che passano dal tunnel sono stati costruiti apposta per questo percorso e sono dotati di dispositivi di vigilanza e piena protezione automatica. Ciò riduce al minimo il rischio di collisione in caso di errore umano.

Dopo aver viaggiato attraverso il tunnel della Manica, i treni continuano il loro viaggio nel Regno Unito o nelle reti ferroviarie francesi che sono collegati ai binari del tunnel rispettivamente a Dollands Moor e Frethun.

Le navette gestite da Eurotunnel, la società che si occupa della manutenzione dello stesso, rimangono all’interno del sistema e viaggiano su un anello ferroviario tra i terminali di Folkestone e Coquelles, utilizzando il tunnel a Sud quando si passa dalla Francia al Regno Unito e quello a Nord quando si fa il percorso opposto.

5 curiosità per i viaggiatori

  • Il tunnel misura 31,4 miglia ed è il più lungo in uso e il quarto più lungo utilizzato da passeggeri. Anche la sua porzione sottomarina è la più lunga di qualsiasi tunnel mai costruito nel mondo.
  • È stato riconosciuto come una delle Sette Meraviglie del Mondo Moderno dall’American Society of Civil Engineers al fianco dell’Empire State Building, della diga di Itaipu in Sud America, del Canale di Panama, della CN Tower di Toronto e del Golden Gate Bridge di San Francisco.
  • I treni navetta sono lunghi 775 metri, come otto campi da calcio, e il rivestimento del tunnel è stato progettato per durare 120 anni.
  • Fino a 400 treni passano attraverso attraverso il tunnel della Manica ogni giorno, portando con sé una media di 50.000 passeggeri, 6.000 automobili e 54.000 tonnellate di merci.
  • Furono la Regina e il Presidente Mitterrand ad aprire ufficialmente il tunnel della Manica il 6 maggio 1994. La parte reale ha viaggiato da Warerloo a Calais a velocità tranquilla, mentre la parte presidenziale ha viaggiato a velocità sostenuta verso la costa da Parigi.