Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Xatral, un farmaco per curare l’ipertrofia della prostata

Xatral è un prodotto farmacologico a base di Alfuzosina Cloridrato, utilizzato per trattare l'ipertrofia prostatica Benigna.

Xatral

Xatral è un farmaco a base di Alfusozina Cloridrato, in grado di rilasciare la muscolatura prostatica e favorire l’eliminazione urinaria nei pazienti affetti da Ipertrofia Prostatica Benigna. Il formato più utilizzato in commercio contiene 10 mg di principio attivo a rilascio prolungato.

Precauzioni d’uso

Questo farmaco deve essere utilizzato con cautela nei pazienti in terapia con nitrati ed antipertensivi. In alcuni pazienti il prodotto può determinare ipotensione ortostatica, con o senza capogiri o sudorazione, nelle prime ore dopo la somministrazione della Afulzosina. In questo caso il malato dovrà essere posto in una posizione supina fino alla scomparsa della sintomatologia.

Tali disturbi sono tendenzialmente transitori e si manifestano all’inizio della somministrazione, e normalmente non pregiudicano la prosecuzione dell’assunzione del farmaco. È stato evidenziato nella sorveglianza post-marketing un eventuale calo della pressione sanguigna, con conseguente collasso circolatorio, specialmente in pazienti con fattori di rischio preesistenti, come coloro che hanno patologie cardiache o che stanno somministrando in concomitanza farmaci antiipertensivi.

Il rischio di sviluppare ipotensione o reazioni avverse a seguito dell’utilizzo è maggiore nei pazienti anziani. Per questo consigliamo la massima cautela in questo gruppo di popolazione. Inoltre, è importante che il paziente venga informato sull’eventualità che si verifichino questi eventi. Si deve prestare attenzione anche nei soggetti affetti da patologia coronarica, perché il trattamento per tale disturbo deve essere continuato e non può essere sospeso. Se compaiono episodi anginosi, oppure lo stato generale di salute peggiora, il farmaco deve essere tempestivamente interrotto.

Le compresse devono essere introdotte intere, ed ogni altro metodo di somministrazione come ad esempio sgranocchiare, masticare o ridurre in polvere è proibito. Tali azioni possono determinare un assorbimento e rilascio improprio del principio attivo e di conseguenza la possibilità di insorgenza di reazioni avverse non desiderate. I malati che soffrono di disturbi cerebrovascolari sia sintomatici che non, possono rischiare l’insorgenza di ischemia cerebrale, causata dall’azione ipotensiva che si può manifestare a seguito della somministrazione del farmaco.

Interazioni

Prima della somministrazione di questo farmaco è importante informare il proprio medico curante si si sta prendendo o se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli da banco, ovvero che non necessita della prescrizione medica. Ora elencheremo le associazioni controindicate:

1. Assunzioni di altri antagonisti, perché potrebbero potenziare l’effetto ipotensivo
2. Farmaci antiipertensivi
3. Nitrati
4. Assunzioni di inibitori del CYP3A4, ovvero Ketoconazolo, Itraconazolo e Ritonavir, perché in grado di aumentare la concentrazione dell’Alfuzosina nel sangue
5. Somministrazione di anestetici generali in pazienti che stanno somministrando tale farmaco può indurre instabilità della pressione sanguigna.

Dosaggio

Persone adulte

Il dosaggio raccomandato è pari ad una compressa di Xatral di 2,5 mg da somministrare 3 volte al giorno, equivalente a 7,5 mg/die. La prima compressa deve essere assunta la sera prima di andare a dormire.

Anziani e pazienti che stanno somministrando antipertensivi

Normalmente come precauzione nel prescrivere tale farmaco nei pazienti anziani, ovvero con età superiore ai 65 anni, e nei pazienti che stanno somministrando farmaci antipertensivi, il dosaggio consigliato è pari ad una compressa mattino e sera. Questo dosaggio potrebbe aumentare in base alla risposta del paziente, ma non deve mai superare le 4 compresse giornaliere.

Pazienti con insufficienza renale

Nei pazienti con insufficienza renale, si raccomanda specialmente agli inizi la somministrazione di una compressa due volte al giorno, che può essere modificata in base alla risposta clinica del malato.

Pazienti con insufficienza epatica

La terapia farmacologica a base di Xatral in pazienti con insufficienza epatica lieve e moderata deve iniziare con un dosaggio pari ad una compressa al giorno. Da aumentare  poi a due compresse in base alla risposta clinica del paziente.

Popolazione pediatrica

L’efficacia di tale farmaco non è mai stata comprovata nei bambini di età compresa tra i 2 anni ed i 16 anni. Per questo sconsigliamo l’impiego del farmaco nella popolazione pediatrica.

 

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella.
Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia