Stomaco: un organo superdelicato. Cause e rimedi al gonfiore

Lo stomaco è il secondo cervello dell’uomo per questo è un organo molto delicato. Prendersene cura è necessario. Scopriamo le cause e i rimedi al gonfiore.

stomaco
(foto Pixabay)

È capitato a tutti almeno una volta nella vita di avere lo stomaco gonfio e duro. Nella maggior parte dei casi si tratta esclusivamente di un disturbo lieve e passeggero, ma in altri casi può essere sintomo di una malattia importante.

Se lo stomaco è gonfio e duro al tatto, bisogna cercare di capire quale sia la causa scatenante.

È dovuto alla scorretta alimentazione o è sintomo di una patologia ben precisa?

LEGGI ANCHE -> Pancia gonfia e dura? Proviamo ad utilizzare dei rimedi naturali

Stomaco gonfio e duro? Sintomi, cause e rimedi

Sono numerose le cause che possono portare allo stomaco gonfio e duro. Quel particolare gonfiore  si può avvertire dopo aver mangiato in maniera eccessiva. In questi casi è fondamentale digerire e smaltire tutto il cibo che è stato consumato a tavola, tenendo bene a mente il limite ed evitare di sorpassarlo la prossima volta che ci si siede a tavola.

stomaco gonfio cause
(foto Pixabay)

Qualche raccomandazione:

Sia la frutta che la verdura sono due cibi fondamentali nell’alimentazione di ogni persona, ma quando vengono consumati in eccesso possono provocare, in alcuni soggetti, un incremento di gas nella pancia. Per evitare che lo stomaco si possa gonfiare e diventare duro, il consiglio è quello di cercare di non esagerare con il consumo di frutta e verdura, soprattutto se il soggetto è predisposto naturalmente a tali disturbi.

Anche un incremento di peso piuttosto rapido può essere lo causa che ha portato lo stomaco a diventare gonfio e duro. In tutti questi casi è meglio consultare un nutrizionista per definire una dieta da seguire ed evitare questo tipo di problemi.

Inoltre, nei giorni che precedono il ciclo mestruale, le donne potrebbero avvertire questo sintomo piuttosto di frequente.

Una grande attenzione dovrebbe essere prestata verso le intolleranze ad alcuni alimenti. I soggetti che ne soffrono, nello specifico al lattosio, devono evitare di consumare troppo spesso questi cibi.

L’intolleranza, nella maggior parte dei casi, non porta ad una sintomatologia così evidente, ma provoca diversi disturbi fastidiosi, come ad esempio gas nello stomaco, frequente diarrea e un senso di gonfiore nella zona addominale.

stomaco gonfio
(foto Pixabay)

Lo stomaco gonfio e duro  può manifestarsi associato ad altri fastidi o disturbi:  dolore addominale, che può avere un’intensità e una gravità variabile, un’elevata sudorazione, vomito e diarrea, entrambi collegati ad una possibile indigestione o crampi addominali. Essere in grado di capire la causa del gonfiore addominale è necessario per escludere altre patologie.

Fatto ciò, la seconda cosa da fare è quella di rivolgersi immediatamente al proprio medico. Potrà consigliarvi una terapia da seguire o esami specifici.

Rimedi naturali al gonfiore di stomaco. Quali?

Per evitare di avvertire gonfiore e durezza al tatto dello stomaco si possono seguire anche questi accorgimenti:

  • Non bere troppo di frequente delle bevande gassate, così come può essere davvero molto utile diminuire il consumo di tutti quegli alimenti che sono notevolmente ricchi di fibre, dal momento che provocano un incremento nella sensazione di gonfiore.
  • Le verdure dovrebbero essere mangiate cotte, mentre la frutta si può mangiare, ma solamente distante rispetto ai pasti principali della giornata. Per quanto riguarda la carne, è meglio quella bianca rispetto a quella rossa, cercando di evitare di mangiarla per più di tre volte a settimana.
  • Non mangiare cibi che contengono troppi dolcificanti sarebbe meglio, tra cui caramelle e dolci industriali. Rivolgersi ad un nutrizionista potrebbe essere la soluzione ideale per poter stilare un programma corretto circa un’alimentazione sana ed equilibrata, evitando qualsiasi tipo di cibo che possa provocare disturbi dovuti all’intolleranza.

LEGGI ANCHE -> I disturbi più frequenti dello stomaco

Tra i vari sistemi che permettono di svolgere un’adeguata azione preventiva nei confronti dello stomaco duro e gonfio è sicuramente quella legata al consumo di peperoncino, che può favorire la digestione e rende più rapido il metabolismo. Il peperoncino si può utilizzare sotto forma di estratti naturali. Oltre questa benefica soluzione i vari metodi per sgonfiare lo stomaco in maniera naturale sono soprattutto tisane all’anice, carbone vegetale, limone, thé verde, camomilla, zenzero e finocchio. Questi rimedi contrastano efficacemente anche i disturbi legati alla cattiva digestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *