La doppia mascherina non serve, le novità degli studi

La doppia mascherina non è così efficace come descritta dagli americani. A dimostralo lo studio eseguito da Fugaku, il computer più veloce al mondo

doppia mascherina non serve studi
doppia mascherina (GettyImages)

La mascherina è diventata un oggetto dal quale non possiamo separarci quasi mai, almeno all’esterno e quando siamo in ambienti chiusi con altre persone che non sono nostri congiunti. La mascherina dobbiamo portarla sempre dietro, l’accessorio che in borsa come in tasca non può mai mancare, avendone anche una di scorsa.

Da un anno a questa parte purtroppo caratterizza le nostre vite e le ha condizionate come forse mai avremo immaginato. All’inizio introvabili, poi super costose, ora disseminate in qualsiasi negozio.

Come sappiamo ce ne sono di diversi modelli. Tempo fa secondo uno studio dello CDC (Centers for Disease Control e Prevention) americano aveva precisato che era importante indossare la doppia mascherina per avere una maggiore protezione. Una chirurgica e un’altra in tessuto ben aderente alla prima per proteggerci maggiormente dal virus così da eliminare ipotetici spazi vuoti laterali dai quali poteva infiltrarsi il virus. Tutto smentito ora da più di uno studio. Vediamo perché.

LEGGI ANCHE –> Mascherina e occhiali da vista: come evitare l’appannamento

La doppia mascherina non serve, i risultati grazie a Fugaku

doppia mascherina non serve studi
Donna con la doppia mascherina (GettyImages)

Indossare la doppia mascherina non serve. A specificarlo sia Fugaku, il computer più veloce al mondo divenuto mesi fa famoso per aver spiegato l’utilità delle visiere di plastica contro il virus, e anche altre simulazioni. Non serve perché le due mascherine, una sull’altra, non ci donano chissà quale beneficio.

La protezione sì aumenta rispetto ad una sola mascherina ma in una percentuale così minima che può essere considerata quasi nulla. È questa la conclusione alla quale è giunto Fugaku avvalorato poi da molte altre simulazioni che hanno smentito il CDC statunitense.

Grazie Fugaku i ricercatori giapponesi sono riusciti a riprodurre e a modellare il flusso di particelle che si muovono tra le persone che indossano una o più mascherine e il risultato parla chiaro.

LEGGI ANCHE –> Acne da mascherina, come combatterlo con alcune semplici mosse

Chi indossa una sola mascherina chirurgica in materiale non tessuto, se indossata correttamente su naso e viso, riesce a bloccare l’85% delle particelle virali. Chi ne aggiunge un’altra arriva ad una percentuale del 89% di efficacia contro il virus. Questo lo studio pubblicato da Riken e da Kobe University.

Ecco perché indossare la doppia mascherina non dà tutti questi grandi benefici e protezioni così come era stato invece spiegato dagli statunitensi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *