Noci: benefici, valori nutrizionali e consumo giornaliero consigliato

Tutti conoscono e mangiano le noci, ma poche persone hanno notizia di benefici, varietà e valori nutrizionali che comporta il consumo questo frutto autunnale.

noci benefici consumo
(foto pixabay)

Le noci sono considerate il frutto autunnale per eccellenza. Originarie del Medio Oriente, spesso vengono mangiate semplicemente perché sono buone, ma in realtà il consumo di noci può comportare un gran numero di benefici, soprattutto grazie ai suoi valori nutrizionali. Vediamo dunque in che numero consumarle al giorno e cosa sapere sulle controindicazioni di questo frutto.

Noci: i benefici del loro consumo

Le noci sono spesso presenti in una corretta alimentazione in quanto contengono Omega 3, fondamentale per l’organismo. Grazie a questo grasso acido, il frutto previene sia le malattie dell’apparato cardiocircolatorio, sia la formazione di coaguli del sangue. Inoltre le noci garantiscono una gran quantità di energia: spesso chi pratica attività assidua le utilizza come spuntino.

benefici del frutto
(foto pixabay)

Le noci sono consigliabili anche per chi soffre di diabete di tipo 2, in quanto regolano i parametri del metabolismo e riducono l’insulina. Infine, un consumo corretto di noci consegue una riduzione dello stress durante la fase dell’invecchiamento. Il frutto è anche un metodo infallibile contro il colesterolo alto grazie all’azione dell’acido oleico.

Benefici delle noci: i valori nutrizionali

Le noci costituiscono un alleato per il nostro benessere. Il frutto presenta 61 grammi di grassi, ma solo il 4,5 di essi sono saturi. Un altro fattore positivo è la presenza di acido folico, molto consigliato per le donne in gravidanza. Ancora, il consumo di noci contribuisce anche al benessere delle ossa grazie alla presenza di calcio.

valori nutrizionali noci
(foto pixabay)

Unica nota a cui bisogna stare attenti sono le calorie. Le noci contengono circa 650 calorie per 100 grammi, quindi dobbiamo cercare di limitare il loro consumo, come accade del resto con gli altri alimenti.

Le controindicazioni delle noci

Proprio a causa dell’alto numero di calorie che contengono, il consumo eccessivo di noci potrebbe provocare un aumento di peso. Un’altra conseguenza negativa del frutto potrebbe essere l’infiammazione della bocca o del tratto intestinale, che a sua volta può comportare diarrea. In aggiunta gli anticorpi all’interno delle noci producono molta istamina nel corpo, che può provocare nausea e reazioni allergiche.

Gli usi alternativi del frutto

Le noci sono associate soprattutto all’alimentazione, ma il frutto si può rivelare utile anche in altri ambiti.

  • produzione del liquore: utilizzando le noci acerbe si può produrre un liquore chiamato Nocino,
  • tintura: il mallo di noce contiene il tannino e nel Medioevo era usato come inchiostro o per dipingere mobili,
  • decotto: si prepara con le foglie dell’albero di noce ed è utile contro il diabete e l’obesità,
  • preparazione di medicine: il succo delle foglie mescolato con alcuni ingredienti specifici può essere utilizzato per preparare sciroppi o pillole,
  • impacchi: l’olio delle noci è utilizzato anche come impacco prima di fare lo shampoo, grazie ad esso la chioma diventa più lucida e diminuisce la forfora,
  • benefici per la pelle: l’olio delle noci contiene anche la vitamina C, utile soprattutto per la pelle grassa. Tra le altre cose, è in grado di favorire l’abbronzatura.

LEGGI ANCHE -> Noci di macadamia: che cosa sono e quali le benefiche proprietà di questo elisir di lunga vita

 Noci: quante mangiarne al giorno?

Le noci possono essere consumate tutti i giorni senza alcun problema. Un consumo giornaliero del frutto è anzi consigliato, in quanto apporta benefici a varie parti del corpo: dal cuore alla pelle. Tuttavia è indispensabile non esagerare con le quantità.

noci consumo al giorno
(foto pixabay)

La migliore soluzione è quella di mangiare tre noci al giorno. Possono essere sia consumate da sole, sia utilizzate per condire qualche pietanza. Ad esempio è consigliabile mangiarle all’ora dello spuntino insieme ad un vasetto di yogurt, oppure se si preferisce possono fungere da condimento per un’insalata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *