Errore saturimetro, qual è quello più comune

Sapete qual è l’errore del saturimetro più comune? Vi spieghiamo tutto nella nostra guida per una giusta misurazione in casa

Errore saturimetro più comune
saturimetro (GettyImages)

Da un anno a questa parte le nostre vite sono profondamente cambiate. La pandemia ha scompigliato le carte e ci siamo dovuti riadattare ad una vita che forse non ci appartiene più di tanto. Abbiamo imparato a fare i conti con la distanza, con le mascherine, le restrizioni e anche aspetti della nostra vita che forse non credevamo.

Tante le nozioni sul virus che abbiamo imparato, termini e specifiche nuove come anche l’uso di alcuni strumenti di cui forse non conoscevamo nemmeno l’esistenza. Uno di questi è il saturimetro.

Fino a poco tempo fa non avremmo mai immaginato di doverlo tenere in casa per controllare l’ossigenazione e capire cosa non va. Uno strumento piccolo e semplice ma che come tutti va saputo anche usare e capire. Spesso però c’è un errore che si commette quando lo si usa. Vediamo qual è e come aggiustare il tiro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE : Perché i tappi delle penne Bic sono bucati? Potrebbe salvarci la vita

Errore saturimetro, come usarlo al meglio

Errore saturimetro più comune
Minsurazione con saturimetro (GettyImages)

Come dicevamo è importante, in questi tempi di pandemia, avere in casa il saturimetro. Molte sono le persone che riescono a curarsi in casa, ma con sintomi o senza sintomi bisogna monitorarsi frequentemente prendendo le dovute precauzioni.

Essenziale è però saper usare quello che si ha tra le mani per non creare falsi allarmismi. Il saturimetro controlla i livelli di ossigeno nel sangue che non devono mai scendere sotto una certa soglia. Un valore basso della saturazione potrebbe far pensare al peggio, un campanello d’allarme per problemi respiratori e sintomi più gravi che potrebbero arrivare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE :  Riciclare le candele usate: un ottimo metodo contro lo spreco

Per effettuare una buona misurazione della saturazione però è necessario fare attenzione ad alcune dettagli. C’è da assicurarsi che le mani non siano fredde. Se lo sono significa che in quella specifica zona del corpo circola poco sangue ed i risultati del saturimetro potrebbero non essere attendibili.

Ecco che bisogna fare attenzione a questo dettaglio e non sottovalutarlo. Prima di inserire il dito nel saturimetro è bene che le mani siano calde, basta sfregarle un po’, inserirle nei guanti, mettersi in movimento per stimolare la circolazione. Piccoli trucchi che ci evitano allarmismi inutili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *