Candeggina in casa, come sostituirla in modo naturale

La candeggia, utilissima in casa per diversi usi, ma di certo non sostenibile. Ecco come si può sostituire con tante valide alternative naturali

Candeggina alternative naturali
Detergenti (Pixabay)

La candeggina senza dubbio è uno dei detergenti più usati in assoluto in casa per le pulizie di superfici, pavimenti e anche dei panni sporchi. Da sempre è sinonimo di bianco e pulito, per togliere le macchie più fastidiose ma anche per disinfettare e lucidare.

Senza dubbio una sostanza molto aggressiva e con la quale bisogna portare molta attenzione. In primis sui vestiti, può macchiarli senza che si possa poi correre ai ripari, ma anche per alcune superfici può essere corrosiva e rischiosa. Allo stesso tempo, c’è da dire, che la candeggina non va mischiata nemmeno con altri prodotti perché può portare alla formazione di gas tossici, pericolosi per la salute causando irritazioni e bruciori alla pelle.

E allora come fare senza candeggina? Ci sono oggi delle alternative naturali che sono molto valide. Forse non conosciamo le loro peculiarità ma tutti le abbiamo in casa per lavare e pulire in modo sostenibile. Vediamo di cosa si tratta.

Potrebbe interessarti anche:  Come eliminare il cattivo odore dal water: sconfiggere la puzza di fogna

Candeggina, tutte le alternative naturali

candeggina alternative naturali
Bicarbonato (Foto di Monfocus da Pixabay)

Le alternative naturali alla candeggina sono diverse. Soluzioni sostenibili che ci permettono di lavare ed igienizzare con la stessa efficace di questo detergente così storico e universale ma anche tanto dannoso.

Il primis è impossibile non citare il perossido d’idrogeno, più noto come acqua ossigenata. Essa non serve solo per disinfettare le piccole ferite ma anche per fare le pulizie in casa. Basta usare quella a 130°, ottima per disinfettare oggetti e ambienti domestici ma anche per essere inserita in lavatrice per un lavaggio sbiancante. L’acqua ossigenata è valida anche per sbiancare i capi ingialliti o macchiati. Ne serve mezza tazza da unire al detersivo che si usa solitamente. Inoltre può essere vaporizzata insieme all’acqua per igienizzare taglieri, spugne e pulire la verdura.

Potrebbe interessarti anche: Usi alternativi del microonde: 10 cose che non sapevi di poterci fare

Altra alterativa valida alla candeggina è l’olio essenziale di tea tree, un ottimo antibatterico naturale. Ne bastano poche gocce da unire all’acqua per creare uno spray per igienizzare la cucina, il bagno ed i pavimenti

Anche il bicarbonato di sodio si candida come sostituto della candeggina grazie alle sue qualità smacchianti e sgrassanti. Può essere usato in lavatrice da unire al detersivo o anche per sgrassare forno, piatti e piano cottura.

Infine aceto e limone, due comunissimi alimenti che abbiamo in dispensa, sono molto validi. Il primo ideale per pulire i pavimenti e lavare i panni, il secondo più indicato per disinfettare taglieri e strumenti di lavoro in cucina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *