Yogurt e Kefir: le differenze tra questi alimenti e quale conviene consumare

Yogurt e Kefir: due alimenti he sembrano quasi identici ma che in realtà presentano differenze sostanziali. Vediamo quali sono e quale alimento tra i due è meglio mangiare.

yogurt kefir differenze
(foto pexels)

Quali sono le differenze tra lo yogurt e il kefir? All’apparenza questi due alimenti possono sembrare quasi la stessa cosa, ma in realtà non è così. Inoltre il consumo di uno dei due prodotti è più consigliato rispetto all’altro.

Il kefir: un alimento poco conosciuto

Lo yogurt è un alimento conosciuto da tutti. Sappiamo infatti che sapore ha, da cosa deriva ed il processo di lavorazione che subisce. Così non è per il kefir: un alimento di cui molte persone non conoscono neanche l’esistenza.

kefir
(foto pexels)

Il kefir, o anche kefyr è un latticino che deriva dal latte fermentato, solitamente di mucca o di pecora. Esso è conosciuto e consumato soprattutto nelle regioni asiatiche. Nei luoghi in cui è diffuso si inserisce spesso nelle diete: esso viene consumato crudo e freddo ed è una valida alternativa sia allo yogurt sia ai latticini.

Potrebbe interessarti anche: Lo yogurt fa ingrassare? Brevi cenni su questo alimento prepotentemente entrato nella nostra dieta

Le differenze tra yogurt e kefir

Se guardiamo questi due alimenti in maniera superficiale essi sembrano molto simili, ma in realtà presentano molte differenze relative ai campi più disparati. Alcune sono più facili da riscontrare, altre un po’ più complicate. Vediamo la lista completa.

Produzione differente

Lo yogurt ed il kefir hanno due processi di produzione differenti. Il kefir viene prodotto in granuli simili a piccole fette di cavolfiore; inoltre per fermentarlo vengono aggiunti temporaneamente dei fiocchi di latte. Al contrario per produrre lo yogurt il latte viene riscaldato e si aggiungono due fermenti lattici: lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus bulgaricus.

fiocchi di latte
(foto pixabay)

Consistenza diversa

La consistenza dei due alimenti è differente. Lo yogurt infatti è leggermente più denso rispetto al kefir. Di conseguenza il primo viene mangiato con un cucchiaio, mentre il secondo è considerato una vera e propria bevanda.

Sapore differente

Non solo la consistenza, ma anche il sapore è diverso. Lo yogurt ha un gusto molto più dolce, mentre il sapore del kefir è considerato una via di mezzo tra quello del latticino e quello dello yogurt: dunque un po’ più aspro. A seconda dei propri gusti si può scegliere quale dei due prodotti consumare.

I benefici dello yogurt e del kefir

A prescindere dalle differenze che possiedono, entrambi gli alimenti apportano dei benefici indubbi. Parlando del kefir esso contiene l’acido folico, utilissimo per proteggere le cellule. In aggiunta ha un alto contenuto di probiotici che ci proteggono dai tanti batteri che possono colpire il nostro intestino. Infine il kefir è in grado di ridurre la pressione e favorire una corretta circolazione del sangue.

porzioni di latte
(foto pixabay)

Anche chi consuma assiduamente lo yogurt va incontro a numerosi benefici. L’alimento possiede dei microrganismi che ci proteggono dai succhi gastrici, in più protegge il nostro sistema immunitario da eventuali influenze. Infine, ma non meno importante, è un ottimo alleato per le ossa grazie al calcio presente al suo interno.

Potrebbe interessarti anche: Yogurt in gravidanza: si può mangiare o no? Quale è meglio scegliere

Yogurt o Kefir? Ecco quale è meglio consumare

Abbiamo capito che il consumo di entrambi gli alimenti è conveniente è conveniente per il nostro benessere. Anche i cibi con cui essi possono essere abbinati sono gli stessi: i più comuni sono cereali, frutta e miele. Ma se dovessimo fare una scelta tra i due cibi quale sarebbe meglio mangiare?

bicchiere di kefir
(foto pixabay)

La scelta giusta ricade sul kefir ed il motivo riguarda la moltitudine di microrganismi contenuti all’interno del prodotto, molti di più rispetto allo yogurt. Essi si trovano nel latte fermentato e nei lieviti utilizzati per la sua produzione e sviluppano la flora batterica ed il calcio intestinale. Inoltre studi scientifici hanno dimostrato che il kefir può essere digerito facilmente anche da chi è intollerante al lattosio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *