La farina il segreto per pulire le vongole e creare un piatto eccezionale

La farina il segreto per pulire le vongole, il trucco più antico tramandato dai nostri pescatori. Una tecnica veloce e infallibile.

vongole
(Foto Pixabay)

Quante volte vi è capitato di essere finalmente a pranzo o a cena, desiderosi di gustarvi un delizioso spaghetto con le vongole e di ritrovarvi invece con il masticare anche la sabbia.

Davvero una spiacevole sensazione per i denti e una delusione per il palato. Di sicuro questa è una situazione che va assolutamente evitata, in particolare se avete invitato amici a casa.

Magari vi siete anche vantati del vostro magnifico spaghetto con le vongole di cui solo vo conoscete una fantastica ricetta. Come di fatti tutto si aspettavano tranne che poter fare dei castelli di sabbia con le vongole che si ritrovano nel piatto.

Ovviamente si esagera ma si scherza, esiste però una tecnica tramandata dai pescatori che ci assicura zero sabbia nelle vongole del vostro straordinario spaghetto.

Questo mistero riguarda un prodotto che tutti abbiamo in casa e che mai avremmo pensato di utilizzare per questo motivo. La farina è il segreto per pulire le vongole, scopriamo come.

La farina il segreto per pulire le vongole

Preparare un piatto di spaghetti con le vongole, può sembrare davvero una cosa molto semplice, ma nasconde un’insidia per molti, ovvero la pulizia delle vongole.

farina
(Foto Pixabay)

Ebbene la parte più complicata della preparazione di questa pietanza sta proprio nel saper pulire questi frutti di mare. Per fortuna abbiamo ereditato dai nostri pescatori un trucco infallibile, ovvero l’utilizzo di un alimento che in tutte le case non manca mai.

La farina il segreto per pulire le vongole che non avresti mai immaginato, eppure eccoti spiegato come devi procedere, per evitare di ritrovarti le vongole con tutta la sabbia.

Ecco ciò che occorre per pulire le vongole:

  • 1 ciotola capiente;
  • 1 cucchiaio di farina;
  • 1 sacchetto di vongole;
  • 1 scolapasta o un passino grande;
  • 1litro acqua;
  • 37g sale fino.

Potrebbe interessarti anche: Gamberi in gravidanza: si possono mangiare?

Passaggi da seguire per pulire le vongole

Versate tutto nella ciotola e mescolate fino a che il sale non sarà sciolto. Meglio utilizzare il sale fino, poiché si scioglie molto più velocemente, ricreare la salinità del mare nell’ambiente di ammollo aiuterà le vongole ad aprirsi.

Le vongole si schiuderanno più facilmente se percepiscono che fuori c’è del cibo. La farina, infatti stimolerà le vongole a schiudersi, in modo tale che esse rilascino la sabbia all’interno del guscio e poter poi filtrare l’acqua di ammollo.

Durante questa operazione sarà opportuno osservare le vongole, rotte o non aperte, una per una. Basterà lasciare una sola vongola rotta e il vostro spaghetto alle vongole sarà sicuramente rovinato dalla sabbia non spurgata.

Veniamo quindi alla spiegazione del procedimento:

prendete uno scolapasta e adagiatelo nella ciotola, all’interno mettete le vongole e cospargetele bene con la farina in modo omogeneo. Mettete il tutto nell’ultimo cassetto del frigo.

Dopo 4 ore cambiate l’acqua di ammollo e vedrete che sul fondo troverete la sabbia che le vongole avranno spurgato.

A questo punto senza smuovere i residui sabbiosi dal fondo, raccogliete le vongole dalla ciotola.

Una volta svuotata la ciotola, riempitela nuovamente con le stesse dosi di acqua e sale, ma senza farina e lasciate le vongole in ammollo altre 2 ore, sempre in frigorifero.

Trascorso il tempo, potrete cucinarle senza la paura della sabbia.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *