Tornare in forma dopo il parto: gli esercizi più efficaci

Tornare in forma dopo il parto è possibile seguendo una serie di esercizi mirati a ristabilire il benessere fisico delle neo-mamme. 

Tornare in forma dopo il parto
(Foto Pexels)

Sia durante il periodo di gravidanza, sia dopo il parto è possibile tornare in forma attraverso una serie di esercizi efficaci. Il parto è un momento delicato in cui il corpo della donna muta e si adatta rapidamente. È necessario, dunque, un periodo di assestamento successivo alla nascita che può essere accompagnato da un workout mirato a ristabilire l’equilibrio e il benessere fisico delle neo-mamme.

Benefici ed esercizi per tornare in forma dopo il parto

Le tempistiche per iniziare nuovamente a fare sport dipendono dal tipo di gravidanza e dal parto sostenuti. Generalmente si raccomanda di iniziare per gradi, con sessioni di ginnastica riabilitativa rilassante, camminate o yoga che non superino i 20 minuti. Questo, abbinato ad esercizi finalizzati a rafforzare i muscoli, contribuisce a migliorare la qualità e i benefici dell’allenamento.

Tenersi in forma dopo il parto con semplici camminate e attività aerobiche moderate ha molteplici vantaggi:

  • consente di allenare i muscoli addominali, fortemente stressati da gravidanza e parto;
  • allena la resistenza e rafforza i muscoli;
  • ristabilisce l’equilibrio corporeo della donna;
  • diminuisce i livelli di stress;
  • contribuisce alla perdita graduale di peso.
Donna cammina in un bosco
(Foto Pexels)

1) Respirazione diaframmatica

Questo tipo di respirazione profonda è consigliata anche a pochi giorni dal parto. Essa consente di stabilizzare il battito cardiaco, diminuire stress e tensione e tenere allenato il core. Sedute o sdraiate, basterà respirare intensamente allargando i polmoni per circa 2-3 secondi, alternando inspirazione ed espirazione.

2) Cat Stretch, posizione del gatto

La posizione del gatto, diffusa nel pilates e nello yoga, aiuta ad allungare la colonna vertebrale rafforzando i muscoli della schiena. Occorre posizionarsi a quattro zampe, con la schiena dritta, le mani sotto le spalle e le ginocchia sotto i fianchi. Inspirando, formare una gobba e rivolgere la colonna vertebrale verso il soffitto (proprio come un gatto). Espirando tornare alla posizione iniziale, inarcando leggermente la schiena e spingendo la pancia verso il pavimento.

Potrebbe interessarti anche: Stretching schiena, esercizi e come farlo in modo efficace

3) Plank riabilitativo post parto

Il plank è un esercizio completo che allena core, muscoli addominali, glutei e parte superiore del corpo. In seguito ad un parto regolare, si può eseguire a distanza di circa due settimane, cominciando con le ginocchia in appoggio.

Donna in plank
(Foto Pexels)

L’esecuzione standard prevede una posizione iniziale a pancia in giù con avambracci sul pavimento e gomiti sotto le spalle. Attivando core, addominali e glutei, sollevarsi sulle dita dei piedi flessi, in modo tale da avere gomiti e avambracci aderenti al pavimento. La schiena deve essere sempre dritta e il corpo deve formare una linea retta, a poca distanza dal pavimento. Mantenere la posizione per almeno 30 secondi e ripetere 2 o tre volte.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *