Camminare con il caldo: i consigli su come farlo nel migliore dei modi

Camminare con il caldo sembra impossibile, ma basta seguire piccoli accorgimenti per non rinunciare a questa attività durante il periodo estivo.

camminare con il caldo
(foto pexels)

Cosa bisogna fare per riuscire a camminare con il caldo? Ecco tutti i consigli da seguire per non rinunciare mai a questa attività, rilassante e salutare allo stesso tempo.

L’importanza della passeggiata

La passeggiata è uno degli sport più praticati ma anche più efficaci. Camminare circa mezz’ora al giorno non aiuta soltanto a perdere peso, ma anche a tonificare i glutei ed i muscoli delle gambe. In più la passeggiata è un’attività in cui non sono richiesti particolari sforzi: bastano un paio di cuffie nelle orecchie ed il tempo passa quasi in maniera immediata.

passeggiata con il caldo
(foto pexels)

Nelle giornate più fresche questo sport viene praticato senza troppi intoppi, il problema avviene durante la stagione estiva, quando c’è troppo sole. In estate alcuni rinunciano ad intraprendere passeggiate anche corte proprio a causa del caldo eccessivo che può provocare gravi conseguenze, in realtà anche in queste occasioni le passeggiate possono verificarsi.

Potrebbe interessarti anche: Camminata veloce: benefici e consigli

Camminare con il caldo: con i consigli giusti si può

Quali sono questi consigli utili che ci permettono di fare passeggiate anche nel periodo estivo? Non sono difficili da attuare, basta conoscerli tutti per non rinunciare a questo sport.

Giusto momento della giornata

Anche in estate ci sono dei momenti in cui il sole non scotta: parliamo dell’alba, del tramonto o delle ore serali. Meglio dunque passeggiare durante queste ora in modo tale da evitare qualche insolazione o altri brutti incidenti legati al troppo calore. Senza sole che scotta la camminata può durare anche un paio d’ore se si vuole.

camminare all'alba
(foto pexels)

Idratazione

Questo consiglio vale anche per la stagione invernale, ma un po’ di più in estate. Quando si cammina è indispensabile portarsi dietro una bottiglia d’acqua, al fine di mantenere la giusta idratazione. È importante bere tanto anche prima di iniziare la passeggiata, mentre durante il cammino bisogna bere circa ogni 20 minuti. Se la passeggiata dura più di un’ora è consigliato di portare con sé anche una bevanda energetica.

Scelta del percorso

Se in estate non si ha tempo di andare a camminare durante le ore più miti e si è quindi costretti ad andare in un’ora calda, anche la scelta del luogo ha una sua importanza. Il suggerimento è quello di scegliere un luogo ombreggiato, magari con la presenza di alberi che proteggono in parte dai raggi del sole.

passeggiata estiva
(foto pexels)

Vestirsi bene

Pe runa camminata efficace è quasi doveroso vestirsi in maniera adeguata. Non basta indossare una tuta, bisogna anche scegliere indumenti di colore chiaro per evitare di attirare troppo calore del sole. Un altro alleato è la visiera, che evita un contatto diretto con i raggi solari e per non farci mancare nulla meglio portare con sé degli occhiali da sole.

Attrezzatura adatta

L’importanza di determinati oggetti non deve essere sottovalutata. Se le temperature sono elevate, oltre alla già menzionata bottiglia d’acqua meglio portare dietro anche del ghiaccio che la mantiene fresca. Un’altra buona idea è quella di mettere dell’acqua in uno spruzzino e spruzzarla su viso e collo durante la passeggiata.

passeggiata sportiva
(foto pexels)

Intensità

Infine è buona cosa regolare l’intensità della camminata. Quando ci sono percorsi in salita meglio non passeggiare velocemente. In discesa invece si può anche aumentare il passo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *