Singhiozzo: le cause scatenanti e tutti i rimedi naturali per contrastare questo disturbo

Andiamo a vedere quali sono le cause del singhiozzo, ma soprattutto i rimedi naturali da mettere in pratica contro questo problema fastidioso.

rimedi naturali contro il singhiozzo
(foto pexels)

Ognuno di noi sa cos’è il singhiozzo, ma pochi conoscono le cause ed i rimedi naturali contro questo disturbo. Facciamo dunque una lista per capire meglio a cosa è dovuto e tutto ciò che si può fare per vincere contro questo problema ricorrente.

Un fastidio periodico

Tutti abbiamo avuto la sfortuna di avere a che fare con il singhiozzo. I più fortunati lo incontrano soltanto qualche volta, altri invece devono fare i conti con questa problematica anche tutti i giorni. Anche la sua durata varia da persona a persona: può durare pochissimi minuti, ma in altre circostante impiega anche ore prima di sparire completamente.

arrivo del singhiozzo
(foto pexels)

Il singhiozzo si verifica quando avviene involontariamente una contrazione del diaframma: il muscolo che si muove insieme alla nostra respirazione. Ciò provoca la chiusura della glottide che emette un rumore. Il singhiozzo dunque si presenta quando il nervo frenico viene irritato, cioè il nervo che controlla le contrazioni del diaframma.

Potrebbe interessarti anche: Singhiozzo feto, tutto quello che dovete sapere!

Le cause di questo disturbo

Abbiamo descritto la causa anatomica del singhiozzo, che però a sua volta si verifica in seguito ad altre cause. Queste ultime possono essere ricercate in alcuni errori quotidiani che commettiamo noi. Scopriamo quali sono.

Gonfiore di stomaco

Il gonfiore di stomaco può essere legato soprattutto al nostro modo di consumare il cibo. Spesso capita di avere più fame del solito e commettiamo l’errore di mangiare in maniera rapida, senza masticare bene il cibo. Altre volte invece mangiamo tantissimo, più delle normali quantità di cibo che andrebbero mangiate di norma, altro errore che potrebbe portare tale disturbo.

cause del singhiozzo
(foto pexels)

Bere bevande gassate o alcool

La seconda causa ha a che fare con il troppo consumo di bevande gassate. Esse contengono tanta anidride carbonica. Anche il consumo di alcool favorisce la sua presenza, in quanto lo stomaco e l’esofago si andranno ad irritare. Una maggiore probabilità di avere il singhiozzo si può avere se consumiamo queste bevande in maniera veloce.

Situazione di stress o eccitazione

Quando siamo stressati può capitare di ingerire una maggiore quantità di aria. Questa azione può comportare conseguenze sul diaframma che si andrà ad irritare. Lo stesso discorso può essere applicato all’eccitazione, ovvero quando siamo particolarmente sorpresi o emozionati per una qualsiasi ragione.

stress emozionale
(foto pexels)

Cambio di temperatura nello stomaco

Spesso non ce ne accorgiamo. ma consumiamo dei alimenti o delle bevande troppo calde o fredde che alterano la temperatura presente all’interno del nostro stomaco. Capita ad esempi di bere dell’acqua ghiacciata, o del tè bollente: ciò è sufficiente per far arrivare il singhiozzo.

Potrebbe interessarti anche: Spasmi muscolari: perché vengono? C’è da preoccuparsi?

Rimedi naturali contro il singhiozzo

Abbiamo scoperto quali sono le cause che possono comportare questo disturbo. Adesso è arrivato il momento di approfondire i rimedi naturali che possono aiutarci a farlo passare. Conoscendo già le cause del singhiozzo possiamo stare più attenti a non cadere in errore e limitarlo, se poi conosciamo anche i modi per eliminarlo saremo a cavallo.

Rilassare il diaframma

Rilassare il diaframma è molto facile. È sufficiente inspirare in maniera normale e rilasciare l’aria lentamente. Proprio in questa seconda fase questo muscolo andrà a rilassarsi. Per essere sicuri di compiere questa azione in maniera corretta è utile contare i secondi entro i quali la si fa. Possiamo così sapere quanto tempo abbiamo impiegato per inspirare ed impiegarne il doppio per cacciare l’aria fuori.

Stimolare il nervo vago

Il nervo vago è una delle ossa più lunga che abbiamo. Rilassarlo costituisce un ottimo metodo per far passare il singhiozzo. Ci sono tanti modi per farlo, ad esempio fare stretching all’indietro con il collo, ma anche muovere quest’ultimo da un lato all’altro. Insomma: sono esercizi alla portata di tutti.

stretching contro il singhiozzo
(foto pexels)

Usare l’olio alla menta piperita

Un altro rimedio naturale su cui poter fare affidamento è l’olio alla menta piperita. Basta metterne una goccia sulla parte alta della nostra bocca, in quanto andrà a stimolare proprio il nervo valgo. Di conseguenza verranno provocate eruttazioni e le contrazioni che provocano il singhiozzo verranno bloccate.

Spingere il ginocchio contro il torace

Questa azione è molto efficace per eliminare il problema del singhiozzo. Il motivo è semplice: tale gesto ha la capacità di bloccare le contrazioni che lo causano. Durante questa fase si consiglia comunque di inspirare ed espirare lentamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *