Digestione pesante in estate: come evitare questo disturbo frequente

Digestione pesante in estate? Come comportarsi per evitarlo, soprattutto con l’arrivo del caldo. Cause e rimedi.

digestione pesante estate
(Foto Pexels)

Digestione pesante in estate? Questo accade non solo per via del caldo, ma anche perché tendiamo a mangiare di più preferendo piatti elaborati. Con il cambiare delle nostre abitudini, come il mangiare più tardi, bere più alcol o andare spesso a ristorante, cambia anche il nostro metabolismo che inevitabilmente rallenta, comportando una digestione più pesante e un maggiore senso di stanchezza. Ma perché accade questo? Ecco i motivi più frequenti.

Digestione pesante in estate, le cause

D’estate, si sa. Abbiamo molto più tempo libero e il ritmo delle nostre giornate muta come la nostra dieta. Cene a ristorante, aperitivi sul mare, mantenere una dieta bilanciata composta di nutrienti di cui il nostro organismo ha davvero bisogno diventa difficile. Anche mangiare in orari regolari può essere problematico. Questo può comportare problemi di digestione, pancia gonfia e flatulenza. Sicuramente bisogna prestare maggiore attenzione non solo a cosa si mangia, preferendo quindi piatti più leggeri e freschi (di stagione), ma anche a come si mangia, masticando lentamente e aiutando così la digestione.

mangiare fuori
(Foto Pexels)

1) La digestione cambia con il cambiare delle nostre abitudini

Come abbiamo già detto, cambiare orario dei pasti, stravolgere la nostra dieta aggiungendo cibi poco salutari non aiuta la nostra digestione che, d’estate, è pesante e rallentata. Inoltre il caldo comporta una maggiore disidratazione e accumulo di gas. Le nostre abitudini alimentari plasmano la salute della nostra digestione. In questa stagione si tende infatti a prediligere stuzzichini fritti, affettati e bevande alcoliche che rendono il processo digestivo molto più complicato.

Potrebbe interessarti anche: Un aperitivo estivo amico della nostra digestione, di cosa si tratta

2) Sicuramente l’alcol non aiuta

L’aumento del consumo di bevande alcoliche d’estate è scontato. Purtroppo però, oltre a contenere tante calorie, l’alcol è nemico della digestione e dei nostri organi. Infatti non solo ostacola la digestione, ma compromette la salute degli organi dell’apparato digerente. Questo comporta stitichezza, gonfiore, bruciore di stomaco e accumulo di gas che si traduce in dolore gastrico e in un maggiore senso di stanchezza.

Come evitare la digestione pesante?

Per evitare la cattiva digestione d’estate è bene seguire un regime alimentare sano che non differisca enormemente dalle proprie abitudini. Evitare cibi fritti, bevande alcoliche o zuccherate e mangiare in orari regolari. Ecco alcuni consigli:

mangiare sano
(Foto Pexels)
  • mantenetevi idratati bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno;
  • evitate pasti troppo abbondanti e pesanti;
  • niente fretta, masticate lentamente in modo da aiutare la digestione;
  • limitate l’alcol;
  • niente abbuffate, è meglio mangiare più volte al giorno ma mantenersi leggeri. Ad esempio 5 pasti leggeri al giorno accompagnati da frutta e verdura.

Inoltre bisogna tenere conto del fatto che i legumi tendono a causare una maggiore flatulenza e quindi si preferisce il consumo di verdure cotte, così come i grassi animali causano pesantezza (tuorlo d’uovo, affettati, salmone). In caso di bruciore di stomaco, evitare categoricamente spremute, bevande alcoliche e sottaceti. Non dimentichiamoci che l’esercizio fisico è nostro amico e prendersi cura del proprio corpo equivale ad un profondo gesto di amore verso se stessi. Anche se in vacanza, dedicate qualche ora al giorno anche solo a camminare, correre o fare qualche esercizio per tenervi in allenamento. La vostra digestione vi ringrazierà.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *