Frattura da stress: le cause, i sintomi che comporta e i modi per prevenirla

Sapete cos’è la frattura da stress? Scopriamo in che modo si può contrarre, i sintomi che comporta e tutti i modi per prevenire tale infortunio.

frattura da stress
(foto pixabay)

Che cos’è la frattura da stress? Perché alcuni hanno la sfortuna di averci a che fare? Scopriamo tutto su questo infortunio: le cause scatenanti, i sintomi con i quali si manifesta e come fare per prevenirla.

Un fastidioso incidente

Quando si utilizza il termine frattura da stress ci si riferisce ad un vero e proprio infortunio che si può verificare agli arti inferiori e superiori. Si tratta di un’incrinatura dell’osso, che può colpire soprattutto il calcagno, la tibia ed i metatarsi. Questo infortunio si presenta perché l’osso è costretto a subire di continuo il peso del nostro corpo, ecco perché il termine frattura è affiancata dalla parola stress.

allenamento corsa
(foto pixabay)

Quando si subisce il peso del nostro corpo si iniziano dunque a formare piccole microfratture. Spesso non ce ne rendiamo conto e non gli dedichiamo la giusta attenzione. Di conseguenza a lungo andare possono trasformarsi in vere e proprie fratture da stress.

Potrebbe interessarti anche: Frattura malleolo: cause, sintomi e risoluzione

Le cause della frattura da stress

Ma quali sono le cause che provocano questo incidente? È importante conoscerle in maniera tale da avere un po’ più di attenzione. Alcune di esse non dipendono da noi, altre invece sì.

Sovraccarico

Il sovraccarico si verifica quando compiamo un’attività fisica più intensa rispetto al dovuto. Parliamo senza dubbio della corsa, ma anche di allenamenti con pesi ed altri attrezzi pesanti. Non a caso gli atleti professionisti, ma anche quelli amatoriali conoscono molto breve questa problematica.

cause frattura da stress
(foto pixabay)

Età

Con l’età che avanza le ossa diventano più deboli, dunque anche se non compiamo sforzi esagerati la frattura può avvenire in egual modo. Sfortunatamente potrebbe bastare davvero poco per far sì che ciò avvenga, anche il sollevamento di un oggetto pesante.

Potrebbe interessarti anche: La frattura di Colles: le cause più frequenti, i tipi e chi è più a rischio

Patologie

Proprio come il fattore età, quello delle patologie non dipende dal proprio comportamento. Gli esempi che potremo fare sono due: l’osteoporosi e l’osteopenia. Entrambe colpiscono le ossa indebolendole, ecco perché queste ultime spesso non sono in grado di gestire eventuali sovraccarichi.

Frattura da stress: quali sintomi comporta?

Quando si ha la sfortuna di avere a che fare con questo infortunio si avvertono una serie di sintomi. Se ne avvertiamo qualcuno tra quelli che andremo a descrivere non è consigliato aspettare, ma meglio rivolgersi subito ad un ortopedico. Egli farà una diagnosi accurata grazie ad appositi esami.

Dolore

Come abbiamo detto la frattura da stress comporta un’incrinatura dell’osso, di conseguenza il primo sintomo che si incontrerà sarà il dolore. Anche nei movimenti più semplici esso apparirà e può essere talmente forte da impedirci persino di camminare. Qualche volta si può manifestare anche durante il riposo.

frattura al piede
(foto pexels)

Gonfiore

Con il passare del tempo la zona fratturata potrà gonfiarsi. La maggior parte delle volte è possibile notare anche un arrossamento oppure, in maniera molto più rara, si avverte un surriscaldamento. Il motivo è semplice: l’osso che ha subito la frattura si infiamma.

I rimedi contro le fratture da stress

Se abbiamo la sfortuna di incontrare questo fastidioso incidente i tempi di recupero potrebbero anche essere lunghi. Ovviamente dipende dall’entità della frattura. È dunque importante cercare di prevenire il più possibile le fratture da stress. Parliamo in particolare di attenzioni che possiamo avere durante gli allenamenti. In primo luogo bisogna farsi seguire da un personal trainer, che consiglierà i giusti esercizi da fare.

allenamento
(foto pexels)

Prima e dopo ogni sport è consigliato inoltre lo stretching, in più bisogna acquistare le giuste scarpe e la giusta attrezzatura. Infine bisogna fare attenzione nella scelta del luogo in cui ci si allena. Se ad esempio ci alleniamo all’aperto è importante scegliere un terreno pianeggiante, al fine di rendere l’allenamento più facile, ma anche più piacevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *