Colite: cosa mangiare e gli alimenti che invece vanno assolutamente evitati

Cosa bisogna mangiare se si ha la colite? Quali sono invece gli alimenti che non devono essere consumati? Approfondiamo la questione.

colite cosa mangiare
(foto pexels)

Quando si ha la colite bisogna fare attenzione a ciò che si mangia, ecco perché è fondamentale sapere cosa mangiare e cosa no. Per questo motivo in questo articolo andremo ad approfondire meglio la questione e ci soffermeremo sugli alimenti che aiutano a combattere questo disturbo e quelli che invece possono peggiorarlo.

Un nemico per il colon

La colite è considerata un’infiammazione del colon e può essere acuta o cronica. Essa appartiene alle malattie digestive, il colon infatti appartiene all’apparato digerente. La sua funzione è quella di far proseguire il cibo all’interno dell’organismo, inoltre rielabora gli scarti del cibo che successivamente vengono espulse attraverso le feci.

disturbo al colon
(foto pexels)

La colite è acuta quando si verifica in maniera repentina, ma fortunatamente dura poco, più o meno scompare nel giro di qualche giorno. Al contrario questa infiammazione si definisce cronica quando si manifesta in maniera lenta, impiegando anche dei mesi, ma dura per lunghi periodi di tempo. Come se nn bastasse la colite può essere:

  • ulcerosa o infettiva (se si presenta a causa di virus e batteri);
  • spastica o nervosa (se la flora batterica si altera).

Potrebbe interessarti anche: Bonus mensile a chi soffre di colite rilasciato dall’Inps: in quali casi

Le cause della colite

Le cause di questo disturbo varino si possono condurre a determinati atteggiamenti sbagliati che abbiamo, ma anche a fattori psicologici. Riguardo questi ultimi, questa infiammazione si potrebbe presentare se si vivono lunghi periodi di ansia e di stress. Un’altra causa potrebbe essere determinata dal ciclo mestruale, che può rendere più sensibile l’intestino e favorire la nascita della colite.

cause della colite
(foto pexels)

Se dobbiamo invece parlare di comportamenti da correggere facciamo riferimento all’alimentazione. Capita spesso di mangiare cibi sbagliati che portano per l’appunto all’infiammazione del colon. Ecco perché chi ha la fortuna di avere a che fare con la colite dovrebbe seguire delle regole alimentari.

Potrebbe interessarti anche: Colite spastica: cause, sintomi e trattamento

Cosa mangiare se si ha la colite

Ma qual è la dieta giusta da fare se si ha la colite? Il primo nemico di questo disturbo è costituito dalla fibre, che hanno il potere di limitare il dolore. Esse si trovano soprattutto nella frutta, nella verdura e negli alimenti integrali. Ecco perché è sempre consigliato mangiare un frutto durante le ore dello spuntino, mentre a pranzo o cena preparare una zuppa di legumi o del semplice pesce bianco. È facile immaginare che le verdure a tavola non devono mai mancare.

cosa mangiare
(foto pexels)

Anche le tisane prima di andare a dormire sono considerate un’ottima idea. Questo perché alcune erbe sono davvero efficaci contro la colite. Tra esse abbiamo:

  • anice stellato (riduce gli spasmi dell’intestino);
  • finocchio (regola la flora batterica intestinale);
  • cannella (riduce la diarrea).

Qualche consiglio in più

Oltre a seguire una rigorosa alimentazione è bene seguire anche alcuni consigli per contrastare al meglio la colite. Meglio bere tanta acqua al giorno; inoltre si consiglia di non mangiare la frutta dopo il pranzo o la cena poiché andrà a fermentare. Infine un piccolo suggerimento per quanto riguarda i metodi di cottura: meglio gli alimenti bolliti e cotti al vapore piuttosto che quelli arrostiti e fritti.

Colite: gli alimenti da evitare

Ci sono invece degli alimenti considerati assolutamente proibitivi per coloro che hanno la colite. Parliamo ovviamente di quelli che possono nuocere al colon favorendo l’infiammazione. In primo luogo bisogna eliminare qualsiasi cibo piccante; segue poi il cibo spazzatura, ricco di additivi e conservanti che possono solo peggiorare la situazione.

cibo da evitare
(foto pexels)

Riguardo le bevande è meglio limitare il caffè, magari prenderne una tazzina solo al momento della colazione. Parlando invece dell’alcool la cosa ideale è eliminarlo del tutto, stesso discorso vale per le bevande gassate, in quanto aumentano il gonfiore dell’addome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *