Dieta della birra: lo schema e i consigli perfetti per perdere peso

La dieta della birra è la guida nutrizionale ideale per dimagrire in questo periodo particolarmente caldo, dissetandosi con una birra ghiacciata.

dieta della birra
(Foto Pixabay)

Siamo sinceri non è certo necessario essere dei bevitori incalliti per subire il fascino di una birretta ghiacciata in compagnia degli amici. All’ora dell’aperitivo privarsi di una bibita gustosa e rilassante potrebbe essere davvero un gran peccato.

I nostri vicini del nord Europa, che di birra sono generalmente grandi appassionati, potranno certamente confermare che una giornata senza una “bionda” è sicuramente un po’ più triste.

Con la dieta della birra vedremo come poter saziare contemporaneamente la nostra sete ed il nostro appetito senza rinunciare alla linea.

Dieta della Birra

La birra è un ottimo alleato per la dieta, possiede infatti un potente effetto diuretico che aumenta in associazione con alimenti ricchi di fibre e acqua.

dieta della birra
(Foto Pixabay)

Inoltre la birra, aiuta l’intestino a mantenersi in salute, prevenendo le infiammazioni e grazie al contenuto di orzo facilita la digestione.

Una birra media contiene circa 160 calorie ed è ricca di nutrienti, lievito e vitamine del gruppo B. Generalmente berla insieme alla frutta o alla verdura condita con olio extravergine d’olive, tende ad aumentare l’effetto detox ed ottimizza l’assorbimento di vitamine e sali minerali.

Inoltre contiene nicotinamide riboside, una sostanza molto utile per contrastare l’obesità.

Per far in modo che la dieta della birra produca gli effetti sperati, occorre rispettare alcune regole, come ad esempio:

  • non accompagnare mai la pizza con la birra;
  • fare una colazione leggera a base di cereali integrali, yogurt e frutta di stagione;
  • bere un bicchiere di birra da 25 cl ad ogni pasto;
  • ripetere la dieta ad intervalli di 21 giorni dall’ultima volta;
  • evitare grassi e zuccheri;
  • dosare l’olio d’oliva per un massimo di 2 cucchiai al giorno;
  • bere 1,5 litro di acqua al giorno;
  • camminare almeno 30 minuti.

Ricordiamo che è sempre bene rivolgersi ad un esperto nutrizionista, in particolare se soffrite di malattie, se si assumono farmaci (in particolare anticoagulanti).

È sconsigliato per i diabetici, per le persone allergiche, per chi soffre di gastrite, reflusso gastro-esofageo o disfunzioni cardiache, o se siete in uno stato di gravidanza/allattamento.

Potrebbe interessarti anche: Dieta del buonumore per dimagrire senza stress: menu e consigli

Come funziona la dieta della birra

Con la premessa appena fatta sembra molto semplice, poiché ci suggerisce che bevendo giornalmente questa quantità di birra possiamo perdere peso facilmente, senza limitarci ai pasti o fare sforzi fisici, perché solo bere birra ghiacciata può far bruciare molte più calorie di esercizio.

Siamo onesti questa è una favola, la realtà è ben diversa. Insieme all’assunzione di una bella birra occorre associare la giusta alimentazione e il giusto movimento.

Ecco perché gli esperti consigliano di assumere determinati alimenti:

  • colazione: fette biscottate integrali o cereali integrali, yogurt e frutta di stagione;
  • pranzo: un’insalata di pollo (lonza di maiale, pesce al forno, bistecca) e patate (fagiolini, scarole, carote, finocchi, broccoli, melanzane grigliate) con una birra;
  • cena: salmone alla griglia (arrosto, cosciotto di tacchino, petto di pollo) con verdure, innaffiate da un po’ di birra.

Ricorda mai più di un litro al giorno, intervallata sempre da almeno 2 litri d’acqua.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *