Pulizia del viso fai da te: tutti i passaggi per effettuarla in maniera corretta

Volete provare a fare una pulizia del viso fai da te ma non sapete come fare? Questi passaggi ve lo spiegheranno al meglio, basta seguirli con attenzione.

pulizia del viso fai da te
(foto pexels)

La pulizia del viso fai da te sembra davvero molto complicata, ma così non è. Qualsiasi donna può farla tranquillamente a casa propria se conosce i passaggi corretti ed il giusto ordine in cui seguirli. Andiamo allora a scoprire cosa dobbiamo fare.

Un trattamento di bellezza

Le donne amano prendersi cura di sé stesse e fanno di tutto per curare il proprio corpo. Oltre ad andare spesso dall’estetista, tentano di effettuare qualche trattamento di bellezza da sole. Tra essi c’è la pulizia del viso, capace di eliminare dal proprio volto i brufoli ed i punti neri che purtroppo possono essere davvero innumerevoli.

trattamento di bellezza
(foto pexels)

Pulire correttamente il proprio viso dunque è un trattamento davvero utile, infatti si consiglia di effettuarla almeno tre volte l’anno. Il consiglio migliore è quello di recarsi dalla propria estetista di fiducia, che con prodotti appositi e soprattutto di qualità farà un ottimo lavoro. Quando però non si ha tempo, o semplicemente si ha voglia di fare la pulizia autonomamente non temete: basta davvero poco.

Potrebbe interessarti anche: Peeling: come si fa e qual è la funzione di questo trattamento

Pulizia del viso fai da te: i passaggi da seguire

Per effettuare questo trattamento in maniera autonoma è importante sapere come comportarsi. I risultati positivi ci saranno senza dubbio, ma i passaggi devono essere seguiti nel giusto ordine, quindi bisogna avere la giusta attenzione. Andiamo allora a vederli uno per uno.

Detergere il viso

Il primo passaggio fondamentale da non dimenticare è la detersione. Prima di procedere ad eliminare tutte le impurità bisogna iniziare a preparare bene il nostro viso. In che modo? Togliendo tutti i residui di trucco o di sporco dalla pelle. Per questo lavoretto si consiglia di utilizzare l’acqua miscelare. In alternativa possiamo procedere con un detergente seguito da un tonico. Non dimentichiamoci infine di sciacquare il viso.

detersione del viso
(foto pexels)

Vapore sul volto

Secondo passaggio, ma anche quello più importante: il contatto con il vapore. Le alternative sono due: utilizzare un vaporizzatore facciale, proprio come fanno le estetiste, oppure procedere con il classico metodo casalingo. Nel secondo caso basta prendere una pentola d’acqua, metterla sul fuoco e portarla ad ebollizione. È arrivato il momento di mettere la nostra faccia a contatto con il vapore, coprendo la testa con un panno. Questo passaggio deve durare al massimo 15 minuti.

Potrebbe interessarti anche: Pelle lucida sul viso: tutte le cause e i rimedi per liberarsene

Esfoliare il viso

Dopo questi 15 minuti arriva il momento dell’esfoliazione, cioè utilizzare un buono scrub. Iniziamo dunque a massaggiare il prodotto su tutto il nostro viso, ma attenzione al contatto con i nostri occhi. Successivamente bisogna massaggiare il volto per circa cinque minuti in maniera delicata ed una volta fatto ciò si deve rimuovere via il tutto con l’acqua tiepida.

scrub
(foto pexels)

Machera

Dopo lo scrub arriva il passaggio considerato da tante donne il più rilassante: la maschera. Il consiglio ideale è applicarne una a base di argilla. Le tempistiche sono quasi uguali alle precedenti: il prodotto, che avrà l’obiettivo di purificare, dovrà essere lasciato in posa per circa venti minuti. Per essere più chiari: si deve aspettare che si inizi ad asciugare sulla nostra pelle, solo quando ciò accade possiamo rimuoverla sempre con acqua tiepida.

Siero e crema idratante

Siamo quasi alla fine, abbiamo effettuato quasi tutti i passaggi necessari, adesso è il momento del siero e della crema idratante. Del primo bastano poche gocce da spalmare su tutto il viso e subito massaggiando delicatamente. Riguardo invece la crema, essa serve per completare tale trattamento e garantire al viso la giusta idratazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *