Miopia in aumento tra i giovani: per la prevenzione prova questo esercizio

La miopia è in aumento sempre più tra i giovani, le stime non sono rassicuranti: ecco un trucco utile per la prevenzione del disturbo

prevenzione-miopia
occhiali (pixabay)

 

I dati parlano chiaro, ci vediamo sempre meno. Se la tendenza non subisce un cambio netto di segno, il rischio è di avere, entro i prossimi dieci anni, il quaranta percento di persone che ci vede male.

la Miopia sembra essere, in particolare, il disturbo più diffuso. Sulla tematica, si sono ascoltati e scambiati il pensiero, molti medici e studiosi durante il convegno internazionale della Cataratta.

Il dato su cui appuntare l’attenzione è la crescita di questo disturbo nella fascia d’età dei giovani, i soggetti che sono più esposti agli schermi. Questo avviene per una  predisposizione che hanno le nuove generazione all’uso di smartphone e pc ma anche per la digitalizzazione che ha subito sia il sistema scolastico, sia quello universitario, fin allo smart working lavorativo.

i nostri ragazzi affaticano gli occhi durante tutto il giorno per passare da uno schermo all’altro: tra l’insorgere della miopia e questo modus vivendi ci sarebbe un collegamento diretto. Cerchiamo di capire se qualcosa sia fattibile per prevenire l’insorgenza del disturbo, nonostante la lunga esposizione allo schermo.

Ti potrebbe interessare-> Vestito nuovo? cosa devi assolutamente fare dopo l’acquisto

Prevenzione della miopia nonostante gli schermi: prova questo trucco

prevenzione-miopia
uomo al pc (pixabay)

In particolar modo, gli schermi andrebbero a inficiare la capacità dell’occhio di mettere a fuoco. Il senso di stanchezza, bruciore o dolore che si prova nella zona degli occhi dopo averli sforzati davanti al pc, o davanti ad una serie di caratteri molto piccoli, rischia di diventare perpetuo e di pesare in modo non reversibile sulla salute dell’occhio. Si potrebbe sperimentare anche una sensazione di secchezza o cefalee, anche localizzate.

Ti potrebbe interessare-> Test della personalità? un animale ti spiega il tuo carattere

Ora, premessa l’esistenza di lenti che servono a ridurre il quantitativo di luce blu che vi ferisce gli occhi- potete chiedere al vostro medico, all’oculista per farmi guidare nell’acquisto- potrebbe essere importante anche tenere l’occhio ben idratato, comprando in farmacia delle lacrime artificiali.

Un must, che può aiutarvi nella prevenzione, è pero l’esercizio del 20-20-20. Il primo venti è da riferirsi alla distanza, venti metri, del punto che dovrete fissare. Il secondo al tempo per cui dovrete fissare il punto, venti secondi, e il terzo all’intervallo che dovrà passare tra la ripetizione dell’esercizio e l’altra, venti minuti. Ricordate inoltre un 30: i centimetri di distanza dallo schermo che dovrete tenere per non affaticare gli occhi.

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *