Sverniciare il legno, i metodi consigliati per togliere la vernice vecchia

I consigli utili per sverniciare il legno dalle superfici vecchie. L’operazione ad un certo punto si rende necessaria, vediamo come andrebbe fatta.

Sverniciare il legno come fare
Sverniciare il legno come fare Foto dal web

Sverniciare il legno, in molte situazioni, può riportare all’antico splendore un tavolo, una sedia o qualche altra suppellettile che abbiamo a casa. Lo stesso vale anche per gli infissi e le finestre. Con questo procedimento invece toglieremo gli strati di vernice che si sono sovrapposti anche nel corso di anni.

Capita che quando gli stessi diventino troppi, la vernice inizierà a scrostarsi. Per cui la stessa andrà tolta: bisognerà sverniciare il legno e passare una nuova mano. A seconda della tipologia di superficie (legno intagliato, lavorato, levigato…) potremo procedere con un preciso metodo.

Si consiglia sempre di proteggere gli occhi con degli occhialini trasparenti da lavoro, prima di cominciare. Questo ci eviterà irritazioni, bruciori, contatto con alcune vernici tossiche e preverrà possibili scaglie. Inoltre si dovrebbe sverniciare il legno in dei luoghi spaziosi e ben ventilati.

Uno dei metodi più diffusi per sverniciare il legno è usare la carta abrasiva o quella vetrata. Sono economiche e si possono trovare in tutti i supermercati oppure dal ferramenta. Grattare energicamente farà si che ogni strato di vernice vecchia venga via.

Sverniciare il legno

Foto dal web

C’è anche la spugnetta di metallo: di varie dimensioni, è indicata soprattutto per togliere gli strati più sottili, magari su superfici particolarmente delicate e strette, come le intercapedini.

Si passa poi alla levigatrice, che è tipica il più delle volte a chi è un professionista del settore, come un falegname. C’è l’inconveniente della polvere e dei trucioli che vengono a crearsi, per questo motivo è bene alternare all’uso della levigatrice quello di un aspirapolvere.

Potrebbe interessarti anche: Feltro: idee dal gusto natalizio per divertirsi con il fai da te

Esiste anche il remover, uno sverniciatore in piena regola disponibile sia in forma di gel che liquida. In seguito alla sua applicazione, la vernice vecchia si stacca e va via da sola, basterà solamente tirarla.

Potrebbe interessarti anche: Cancellare via i graffi dal legno opaco: soluzioni percorribili

Potrebbe interessarti anche: Termosifoni sì ma senza sprechi: consigli per il risparmio energetico

Altri strumenti consigliati per raggiungere il nostro scopo sono il termosoffiatore e la sabbiatrice. Una volta finito il tutto, date una passata con la spugnetta di metallo e passate la cera. Quando quest’ultima si sarà asciugata, coprite il tutto con un panno asciutto e pulito, meglio se di lana, ed il lavoro sarà fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *