Sfoglie di polenta: un’idea sfiziosa da sgranocchiare

Le sfoglie di polenta sono un’idea divertente e sfiziosa da sgranocchiare che ci salverà da buttare via gli avanzi: vediamo come prepararle

sfoglie polenta
sfoglie di polenta (pixabay)

Avete avanzato quella buonissima polenta di ieri? Buttarla via sarebbe un peccato: queste sfoglie possono essere un’idea gustosa e sfiziosa per sgranocchiare qualcosa sul divano e per non sprecare il cibo. Vi servirà in più solo qualche altro ingrediente che potreste già avere in casa o che comunque è facilmente reperibile in qualsiasi supermercato. Vediamo come fare.

Ti potrebbe interessare anche-> Sintomi di invecchiamento del nostro cervello, in aiuto un semplice test

Sfoglie di polenta, l’idea perfetta per il riciclo

sfoglie polenta
polenta servita con il ragù (pixabay)

Quel che serve non è troppo. Infatti ti basterà la polenta avanzata da ieri e che hai opportunatamente conservato invece di gettarla. Il pepe che sicuramente già hai, delle erbe aromatiche a tua scelta, un po’ di olio extravergine di oliva.

Ti potrebbe interessare anche-> Whatsapp, come bloccare qualcuno senza che questo se ne accorga

Iniziamo dalla polenta. Tagliatela a tocchetti in modo da metterla nel mixer. Aggiungete, sempre nel mixer, le erbe aromatiche che avete scelto e un po’ di pepe nero, secondo i vostri gusti. Frullate a questo punto gli ingredienti quel tanto che basta per avere un composto che vi sembrerà quanto più possibile omogeneo.

Ungete una teglia e metteteci sopra la polenta, schiacciandola con le mani, alla bell’e meglio. A questo punto, posate un altro foglio da carta da forno e schiacciate ancor di più il composto, aiutandovi con un mattarello. Rimuovete delicatamente la carta da forno e incidete la polenta con una rotellina, a formare piccoli quadrati o rombi.

Infornate a duecento gradi per quindici minuti. Il tempo, come al solito nelle ricette, è indicative perché i forni variano e hanno efficacia diversa. Accertatevi solamente che le vostre sfoglie di polenta non coloriscano troppo.

A questo punto, potete sfornare e sgranocchiare!

serena garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *