Assegno di invalidità, l’INPS lo eroga con un preciso problema di salute

Nel caso specifico di una precisa problematica di natura fisica, l’INPS concede un assegno di invalidità civile. A quanto ammonta e chi sono le persone che possono inoltrare l’apposita domanda per il suo ottenimento.

Assegno di invalidità civile dall'INPS
Assegno di invalidità civile dall’INPS Foto dal web

Assegno di invalidità, l’INPS lo riconosce a chi dimostra di essere affetto da problematiche di natura cardiaca. Se si è soggetti a delle specifiche malattie del cuore allora si avrà diritto ad un contributo mensile da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Per persone che hanno una inabilità al lavoro e che contemporaneamente sono anche alle prese con dei problemi di natura economica è previsto questo assegno di invalidità, che mette a disposizione la cifra di 287,09 euro ogni trenta giorni.

Si può accedere a tale assegno di invalidità qualora sia in corso una di diverse malattie cardiovascolari ritenute gravi e che fanno si che una persona non possa più svolgere il proprio lavoro. Per poterne usufruire è necessario inoltrare una domanda apposita rivolgendosi al proprio medico di base.

Assegno di invalidità, come fare per ottenerlo dall’INPS

Foto dal web

Lo stesso provvederà a stilare un certificato nel quale si fa presente dell’esistenza di problemi al cuore. Tale domanda va inoltrata all’INPS che organizzerà una visita medica nelle settimane successive. A seconda dell’esito poi si saprà la compatibilità con questa misura di sostegno.

Potrebbe interessarti anche: Test della personalità, il colore della tua auto dice chi sei

A decidere sarà una commissione apposita: prerequisito fondamentale sarà avere almeno il 74% di invalidità. In caso di aritmie di grave entità, la percentuale di invalidità può essere pure totale, così come può avvenire con sindrome ipocinetica, scompenso cardiaco cronico o coronaropatie.

Potrebbe interessarti anche: Tremori nei giovani: quando c’è da preoccuparsi

Potrebbe interessarti anche: Truffa sms ed altri tipi di raggiro, cosa fare per non cascarci

Il sussidio, come detto, copre una cifra molto prossima ai 300 euro al mese. Altri gravi inconvenienti di salute che riguardano possibili malfunzionamenti del cuore e che l’INPS riconosce come validi per l’ottenimento del sussidio in questione sono le seguenti:

  • miocardiopatie;
  • valvulopatie;
  • difetti interventricolari;
  • difetti interatriali;
  • trapianti del cuore;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *