Tremori nei giovani: quando c’è da preoccuparsi

I tremori possono manifestarsi anche nei giovani: quali sono le cause e quando c’è realmente da preoccuparsi? Facciamo un analisi del fenomeno

tremori-mani-giovani
mano (pixabay)

I tremori vengono definiti come l’oscillazione involontaria e ritmica di un distretto muscolare: possono colpire gli arti inferiori o gli arti superiori, il tronco, il busto, la testa. In alcuni casi, come per quanto riguarda la sezione del capo, più che di tremori si parla di tic. Qui, per non rendere il discorso particolarmente prolisso, non ne parleremo.

Sarà nostra intenzione invece esplorare un particolare tipo di tremore, quello alle mani. Per sua natura, proprio perché con le mani spesso ci troviamo delicatamente ad operare e a compiere azioni che richiedono minuzia, questo potrebbe sembrare il più invasivo e invalidante. Se, ahimè, è in qualche modo normale nei soggetti che abbiano superato una certa soglia di età, potrebbe spaventare a vederlo comparire nei soggetti più giovani.

Ci si chiede quindi quali siano le cause di tale tremore nei ragazzi e quando ci sia effettivamente da stare all’erta. Vediamo.

Ti potrebbe interessare anche-> termosifoni, perché l’umidificatore è così importante? la risposta

Tremori nei giovani, le cause

tremori-mani-giovani
alcool, la cui dipendenza è una delle cause del tremore (pixabay)

In linea generale, distinguiamo diversi tipi di tremore:

  • Tremore essenziale: semplicemente c’è, non porta altri sintomi. E’ spesso associato ad una fattore di ereditarietà e genetica.
  • Tremore normale: capita saltuariamente, in risposta solitamente ad uno stimolo esterno.
  • quello psicogeno: associato a stati ansiosi o emotivi
  • Tremore cerebellare: è causato spesso da lesioni dalla parte posteriore del nostro cervello, il cervelletto
  • quello secondario( detto anche patologico) associato all’insorgenza di un disturbo o dall’assunzione di un particolare farmaco

Ti potrebbe interessare anche->  Olio d’oliva, un nuovo studio dimostra che può prevenire l’ictus

Nei giovani le cause più comuni sono l’insorgere di gravi periodi di stress, difficoltà emotive, ansia. Se non quando si parla esplicitamente di depressione o altri disturbi psichiatrici: i nostri giovani sono, rispetto alle vecchie generazioni, sottoposti ad un cumulo di responsabilità e aspettative molto maggiori, fattore da non sottovalutare.

Altro motivo potrebbe essere una dipendenza da alcool o droga o l’assunzione smodata di sostanze eccitanti, come la caffeina. In qualche caso si deve necessariamente guardare anche alle patologie più gravi, come la sclerosi multipla o il manifestarsi di malattie genetiche.

Ricordiamo che la diagnosi di un tremore rimane una diagnosi medica, per cui c’è necessità di un’anamnesi e di una visita neurologica completa, in cui si indaghi sulla storia medica del paziente passata.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *