Sapevi che grazie alle bucce di castagne puoi donare maggior lucentezza ai tuoi capelli?

Le bucce di castagne vengono quasi sempre gettate via quando queste ultime vengono mangiate, tuttavia esse si possono rivelare davvero utili per i nostri capelli.

bucce di castagne capelli
(foto pexels)

Bucce di castagne e capelli: due cose che all’apparenza non hanno minimamente a che fare le une con gli altri ma in realtà possono essere utilizzati eccome nello stesso contesto. Se la parte interna di questo frutto autunnale può essere gustata in tantissime varianti, la parte esteriore può essere utilizzata per i nostri capelli. Andiamo a vedere come nello specifico.

Il frutto autunnale più amato

Ci sono tante cose a cui l’autunno viene associato, una di queste è il ritorno delle castagne. Il periodo ideale per raccogliere questo frutto autunnale inizia a metà ottobre e dura tutto il mese di novembre. Ovviamente tuti gli amanti delle castagne approfittano di questo periodo per raccoglierne il più possibile, o anche semplicemente comprarle negli appositi negozi per consumarle come più si preferisce.

castagne con bucce
(foto pexles)

Si, perché le castagne possono consumarsi in parecchi modi. Possono essere bollite, messe sul fuoco o anche utilizzate per preparare dei dolci. Tutto quello che bisogna fare è scegliere il modo preferito di consumarle ed assaporare il loro buon gusto.

Potrebbe interessarti anche: Castagne rum e miele: una variante da non perdere delle castagne

Come utilizzare le bucce di castagne per i tuoi capelli

In questo articolo però non vogliamo parlare della castagna vera e propria, non ci vogliamo soffermare sulla parte commestibile del frutto bensì sulla buccia. Quando mangiamo le castagne essa viene sempre buttata via, cosa normale poiché non deve essere mangiata. Ciò che molte non sanno è che essa può essere utilizzata per donare più luminosità ai nostri capelli.

castagne con bucce
(foto pexels)

A primo impatto questa notizia suscita sicuramente incredulità, poiché le bucce di castagne non sono quasi mai associate alla cura dei capelli. Nonostante ciò vi basta provare per credere. Volete sapere come possono essere utili queste bucce? Con esse si può preparare un decotto che andremo in seguito a mettere proprio sulla nostra chioma. Se volete saperne di più ecco il procedimento da seguire.

Potrebbe interessarti anche: Portare una castagna in tasca: la leggenda per evitare il raffreddore

Preparazione del decotto

Ma come si prepara questo decotto? Partiamo col dire che non ci vuole chissà quanto tempo per ottenere il risultato finale, infatti in circa 30 minuti avremo la nostra soluzione per capelli. Non occorrono nemmeno tante bucce per prepararlo, infatti ne saranno sufficienti circa quindici. L’altro ingrediente necessario sarà l’acqua, dunque ce ne servirà un litro e mezzo.

castagne in autunno
(foto pexels)

Dobbiamo prendere la suddetta quantità di bucce ed immergerle in una pentola contenente l’acqua. Bisogna poi semplicemente portare il tutto in ebollizione e lasciar bollire per tre minuti. Trascorso il tempo necessario l’acqua sarà diventata molto più scura rispetto all’inizio. Arriva allora il momento di prendere un imbuto, filtrare il tutto in un apposito contenitore e lasciare raffreddare. Dobbiamo utilizzare il decotto per sciacquare la nostra chioma dopo lo shampoo. Possiamo notare che i nostri capelli riacquisteranno la lucentezza persa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *