Allergia e intolleranza all’alcol: come riconoscere i sintomi

Se bevendo anche solo un bicchiere di vino ti provoca una brutta reazione, probabilmente hai un’allergia o un’intolleranza all’alcol. Ecco cosa devi sapere.

Allergia e intolleranza all'alcol
Drink (Unsplash)

Tutti abbiamo rimpianto quel bicchiere di vino in più al mattino nonostante fosse allettante. Per pochi sfortunati, bere anche solo un bicchiere di alcol comporta reazioni poco piacevoli, come l’orticaria, la mancanza di respiro e in casi più gravi lo shock anafilattico. Innanzitutto è bene distinguere allergia da intolleranza.

Infatti avere un’allergia all’alcol, significa averla all’etanolo e secondo gli esperti questo è estremamente raro: anche la più piccola goccia di alcol bevuta, comporta reazioni gravi alle persone che ne soffrono. Invece l’intolleranza, è una reazione dell’apparato digerente e molto probabilmente è causata da un ingrediente presente nella bevanda alcolica e non dall’alcol stesso. Quindi da una parte abbiamo l’allergia, la quale comporta sintomi gravi come l’erezione cutanea e l’anafilassi; dall’altra abbiamo l’intolleranza, che comporta mal di testa, naso chiuso, male e bruciore di stomaco.

Ti potrebbe interessare anche >>>Fegato: oltre all’alcol c’è una bevanda che lo danneggia seriamente

I rischi dell’allergia e dell’intolleranza all’alcol

Allergia e intolleranza all'alcol
Allergia e intolleranza all’alcol (Pixabay)

Come tutte le allergie e le intolleranza, quella all’alcol non va sottovalutata. Se per l’allergia all’alcol, basta essere a conoscenza di essere di essere allergici proprio all’etanolo, per l’intolleranza è un po’ più complessa. Come citato sopra, l’intolleranza comporta una reazione all’apparato digestivo e quindi il malessere è causato da uno degli ingredienti usati per la bevanda. La maggio parte delle bevande alcoliche è composta: grano, orzo, segale, glutine, luppolo, lievito, istamina e coloranti artificiali.

Ti potrebbe interessare anche >>>Come distinguere allergia da raffreddore: indicatori e rimedi

Se si ignora la comparsa dei sintomi come il naso chiuso e il mal di testa, è stato dimostrato che continuando a bere alcol nel lungo periodo ha innescato l’uscita dell’asma. L’unico modo per contrastare i sintomi è iniziare a non bere alcol, e se ciò risulta difficile bisogna iniziare a rimuovere il componente che scatena la reazione. Asma, raffreddore cronico e allergie preesistenti, sono fattori di rischio per una reazione all’alcol. Infine è stato constatato che esiste un legame genetico per chi ha l’intolleranza all’alcol, essendo queste persone carenti di enzimi.

Lisa Girello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *