Roccocò, strepitosi dolci natalizi napoletani: ottimi sia morbidi che duri

Vi piacciono i Roccocò? Nelle tavole dei napoletani non possono certo mancare nel periodo natalizio! Volete sapere come si preparano? Ve lo sveliamo noi!

Come fare i Roccocò
Roccocò (Screenshot da Facebook)

Il Natale è ormai alle porte e in moltissimi stanno già pensando ai deliziosi menù da preparare durante questo incantevole periodo. Conoscete i roccocò? Si tratta di dolci natalizi che appartengono alla tradizione culinaria napoletana.

Di certo sulle tavole dei napoletani questi gustosi e deliziosi taralli non mancheranno durante le festività natalizie. Sono davvero buonissimi e possono essere preparati in casa senza alcuna fatica o difficoltà. La loro consistenza può essere morbida o molto dura, nel secondo caso vengono chiamati ‘spaccadenti’, tutto dipende dalla cottura.

Solitamente quando sono duri prima di essere gustati vengono ammorbiditi nel Vermut o altri liquori, sia morbidi che duri sono eccezionali. Con il loro sapore e il loro profumo conquisteranno tutti. Volete provare anche voi a preparare ottimi roccocò in casa? Per l’elenco completo degli ingredienti e il procedimento leggete i successivi paragrafi, di sicuro non ve ne pentirete.

Ecco come preparare deliziosi Roccocò napoletani per Natale

Come fare Roccocò
Roccocò (Screenshot da Facebook)

Per preparare questi tipici dolcetti napoletani non avrete bisogno di troppo tempo a disposizione. Seguendo passo dopo passo la ricetta otterrete, senza alcuna difficoltà, un risultato pazzesco. Non appena porterete questi squisiti taralli a tavola spariranno in un attimo, sono davvero buonissimi.

Gli ingredienti per preparare gustosi e sfiziosi ‘Roccocò’ sono:

  • 300 gr di mandorle
  • 280 gr di zucchero
  • 500 gr di farina 00
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 150 gr di acqua
  • buccia grattugiata di 2 arance e 1 limone
  • ½ cucchiaino di ammoniaca per dolci o lievito per dolci
  • 3 cucchiaini di pisto pronto per dolce
  • tuorlo d’uovo per spennellare

Preparazione:

La prima cosa che dovete fare è quella di mescolare insieme la farina, il cacao amaro, lo zucchero, l’ammoniaca o il lievito e il pisto. Quest’ultimo potete acquistarlo già pronto o potete farlo voi mescolando insieme 3 grammi di noce moscata, 18 grammi di cannella, 3 grammi di chiodi di garofano, 3 grammi di pepe, 3 grammi di anice stellato e 3 grammi di coriandolo.

Potrebbe interessarti anche: Struffoli nella friggitrice ad aria: i classici del Natale che tutti adorano

Nella ciotola con i precedenti ingredienti aggiungete anche le mandorle spezzettate in modo grossolano e le bucce grattugiate delle arance e del limone. Unite anche l’acqua a temperatura ambiente e mescolate accuratamente per far amalgamare tutti gli ingredienti tra loro. La consistenza del vostro impasto non dovrà risultare appiccicosa e dovrà essere morbida.

A questo punto, dividete l’impasto in pezzi da circa 70 grammi. Con ogni pezzo fate un salsicciotto e chiudetelo lavorando bene i bordi per evitare di far vedere dove il tarallo è stato unito. Adagiate poi i vostri squisiti roccocò su una teglia precedentemente rivestita di carta forno per evitare che si attacchino. Fate attenzione a non posizionarli troppo vicini perché lieviteranno un po’ durante la cottura.

Potrebbe interessarti anche: Danubio di Natale con cioccolato fondente e nocciola: dolce o salato

Con l’aiuto di un pennello spennellate la superficie dei taralli con il tuorlo d’uovo e cuoceteli in forno preriscaldato a 180 gradi per 20-25 minuti per ottenere dei fantastici e morbidi roccocò. Non appena saranno cotti fateli raffreddare almeno due ore prima di gustarli con amici e familiari.

Se preferite i roccocò duri, trascorsi i 20 minuti in forno lasciateli cuocere altri venti minuti circa, abbassando però la temperatura a 150 gradi. Entrambe le versioni sono davvero deliziose e faranno impazzire proprio tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *