Cancro: questi cibi quadruplicano il rischio di sviluppare la malattia

Il rischio di sviluppare il cancro aumenta di ben 4 volte se si consumano particolari alimenti. Questo è l’oggetto di un recente studio.

donna malata di cancro
Donna malata di cancro (Foto di SHVETS production da Pexels)

Il cancro continua ad essere la principale causa di morte nella popolazione. Milioni di persone muoiono di questa malattia ogni anno. Ce ne sono diversi tipi, alcuni, se presi e trattati in tempo, possono essere sconfitti, mentre altri lasciano una probabilità di sopravvivenza davvero piccola per la loro aggressività.

Quando si sviluppa un tumore, le cellule malate si riproducono e si diffondono nel corpo ad una velocità impressionante. Il male si diffonde in poco tempo anche ad altri organi. In questi anni sono stati fatti passi avanti nella prevenzione, nella cura e nel trattamento dei malati, ma non è sufficiente. Le persone continuano ad ammalarsi e continuano a morire per questo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Gli spinaci riducono il rischio di cancro al colon: lo studio

Tutti possono ammalarsi a tutte le età. Questo dipende dalla genetica, dai fattori ambientali e un’importanza fondamentale è stata data all’alimentazione. Ci sono alcuni cibi che sono dannosi e che aumenterebbero il rischio di sviluppare un cancro di ben 4 volte rispetto a chi non ne assume. Si tratta delle proteine animali.

Cancro: un rischio elevato arriva dalle proteine animali

carnitina che cos'è benefici
Carne (foto pexels)

L’alimentazione è fondamentale per la nostra salute e questo aspetto viene ancora molto sottovalutato. Un recente studio ha posto l’attenzione sulle proteine animali. Pensate che sono state seguite 6.000 persone di età pari o superiore a 50 anni e le scoperte sono state molto interessanti.

Il gruppo di studiosi ha diviso le persone a gruppi. Un gruppo seguiva un’alimentazione con una grande quantità di proteine animali, questo significa la presenza nella dieta di carne, latte e formaggi. Mentre un altro gruppo aveva una dieta molto povera di proteine animali e ricca di proteine vegetali. La differenza tra i due gruppi è stata notevole.

I dati raccolti alla fine dell’esperimento sono stati questi: chi assume proteine animali nella mezza età sviluppa un rischio di cancro 4 volte superiore a chi non le assume. Allo stesso modo, chi ha una dieta ad alto contenuto di proteine animali ha il 75% di morire per qualsiasi causa in più di chi non assume proteine animali o ne assume in quantità molto ridotta.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cancro alla prostata: l’esposizione a questo elemento lo peggiora

Nessun rischio è stato calcolato in caso di assunzione di proteine vegetali. Lo studio si è concentrato sull’età di 50 anni e superiore. Dunque, è importante cambiare le abitudini alimentari in modo che l’organismo possa trarne beneficio e non rischi. Inoltre, è fondamentale fare controlli medici periodici e rivolgersi al proprio medico in caso di disturbi di qualsiasi entità, anche banale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *