Lenticchie: errori da non commettere e come cucinarle in modo perfetto

Cucinare le lenticchie è semplice ma a volte si commettono degli errori per i quali il piatto non viene bene. Vediamo quindi come lessarle in modo perfetto.

come cucinare lenticchie
Lenticchie (Unsplash)

Le lenticchie sono il legume tipico del cenone di Capodanno. Cucinarle è semplicissimo ma ci sono alcuni passaggi che potrebbero rovinarle. In primis non si dovrebbero utilizzare lenticchie troppo vecchie, perché serve più tempo sia per l’ammollo che per la cottura. Inoltre tendono a perdere facilmente la pellicina e quindi anche il sapore ne risente. Non lavare le lenticchie è un grave errore, infatti queste vanno risciacquate sotto l’acqua fredda prima di metterle in ammollo.

Parlando proprio di ammollo, questo non sempre è indispensabile ma è comunque un passaggio utilissimo. Infatti mettere in ammollo le lenticchie serve ad eliminare l’acido fitico, una sostanza che non permette l’assorbimento dei minerali nel cibo. Perciò eliminarlo, preserva l’apporto nutrizionale e facilita il processo digestivo. Altri errori comuni sono: aggiungere il sale a inizio cottura e troppa acqua. Infatti per la cottura è essenziale non esagerare con la quantità di acqua perché potrebbe disperdere troppo le proprietà nutritive della lenticchia. Mentre il sale va aggiunto a fine cottura perché se aggiunto prima ne aumenta i tempi di cottura.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cotechino e lenticchie a Capodanno: da dove nasce questa tradizione

Come cucinare le lenticchie in modo perfetto

come cucinare le lenticchie
Lenticchie cotte (Unsplash)

Per lessare le lenticchie in modo perfetto, innanzitutto bisogna metterle nella pentola in cui andranno cucinate e coprire con abbondante acqua fredda. Le lenticchie vanno lasciate in ammollo dalle 3 alle 12 ore. Passato il tempo di ammollo, bisogna eliminare l’acqua “vecchia” e sostituirla con quella fresca. È necessario ricoprire le lenticchie fino a un dito sopra la loro superfice. Se si lo desidera si possono aggiungere 1 cipolla, 1 carota e mezza costa di sedano. Comunque risulteranno ottime anche senza l’aggiunta di questi ingredienti.

Ti potrebbe interessare anche >>> Lenticchie, cinque buoni motivi per consumarle abitualmente

A questo punto, coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per 40 minuti. Al termine della cottura salate a piacere e servitele con un filo d’olio extravergine d’oliva. Le lenticchie lesse, possono essere utilizzate per preparare altri gustosi piatti come le lenticchie in umido e la zuppa di lenticchie e patate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *