Pericolo diabete, tutti i sintomi da non sottovalutare

Talvolta non è scontato diagnosticare il diabete nell’organismo. Tutti i sintomi da non prendere sotto gamba se li si avvertono.

diabete sintomi
Diabete (Tumisu da Pixabay)

Il diabete è una forma di malattia assai comune nell’organismo dell’uomo. Ogni anno sulle piattaforme di statistica degli esperti del mestiere si registrano più di 5 milioni di decessi a causa di questo “virus”, ovvero un paziente che perde la vita, ogni sei secondi.

Spesso l’avvenenza di questo malessere compare in età adulta ma non è affatto scontato che senza preavvisi possa colpire sin dalla giovinezza. Basterebbe sottoporsi alle analisi cliniche e intercettare un anomalo aumento del glucosio nei vasi sanguigni per rilevare il problema.

Ad oggi non esiste alcun farmaco in grado di far scomparire il diabete da un momento all’altro. Dunque è sempre consigliato guardarsi le spalle prematuramente se in età avanzata non si vuole incappare in problematiche irreversibili che a lungo andare vanno ad intaccare diverse funzionalità che alimentano il motore dell’organismo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Pizza saporita fatta in casa ripiena di verza, pancetta e formaggio

Diabete, ecco le sintomatologie più comuni che lanciano il campanello d’allarme

diabete sintomi
Strumento di misurazione del diabete (pixabay)

Medici e scienziati hanno individuato due forme di diabete in grado di rendere sensibile il funzionamento degli organi interni ed esterni a lungo andare. Abbiamo il Diabete di “Tipo 1” che si manifesta in età giovanile o addirittura infantile e quello di “Tipo 2” in stato avanzato d’età che può portare ad elevatissimi livelli di zucchero nel sangue e provocare scompensi di qualunque genere.

Il miglior modo per individuarlo prima di consultare il medico e iniziare la cura è la sottoposizione alle analisi mediche. Per l’ennesima volta, dunque, gli esperti indicano la strada da seguire per evitare complicazioni. A tal proposito è bene tener presente e non sottovalutare alcuni sintomi, tra i più frequenti mai intercettati.

La prima avvisaglia è la vista offuscata degli occhi, un campanello d’allarme per il nostro nervo ottico, in fase di deterioramento.

Fame e sete che imperversano durante il giorno senza un giustificato motivo. La malattia presente all’interno delle nostre cellule assorbe la stragrande maggioranza di zuccheri, impedendo la trasformazione in energia vitale. Dunque diventa quasi un’abituè avvertire sempre più l’esigenza di saziare il proprio stomaco con bevande e cibo di qualsiasi tipo.

Un’altra condizione da attenzionare a proposito del cibo è il calo improvviso del peso e un continuo formicolio nella zona delle articolazione degli arti (mani e piedi).

Il diabete inoltre impedisce la ricostruzione di eventuali sfregi della cute e dunque decelera il processo di rimarginazione delle ferite  e una costante irritabilità della cute..

Altro campanello d’allarme dovuto a questa malattia è senz’altro uno status mentale confusionale, legato alle distrazioni o alle difficoltà di comprensione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Collezionare banconote, perché questa banconota da 10 euro vale tanto

Insomma siamo di fronte ad un ‘nemico’ tutt’altro che da prendere sotto gamba. Ebbene infine sapere che per ogni problematica di questo tipo è sempre consigliato consultare il medico di base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *