Il miglior vino anti-ageing secondo i dietologi: ecco di quale si tratta

Avete speso fior fior di quattrini per le creme anti-rughe, ma se vi dicessi che esiste un vino anti-ageing in grado di risolvere i vostri problemi?

vino anti ageing
Bicchieri di vino rosso (Pixabay)

Sicuramente è sempre bene fare un uso moderato degli alcolici, ma è anche vero che a volte un bicchiere di vino può rivelarsi un’ottima scelta. Quando si parla di vino rosso, poi, i benefici sono parecchi.

Il vino rosso è infatti in grado di aumentare gli acidi grassi omega-3, oltre a far bene al cuore. È inoltre in grado di ridurre le possibilità di diabete di tipo 2, di prevenire la cecità degenerativa e di proteggere il cervello dall’ictus.

Questi sono solo alcuni degli effetti benefici che il vino rosso può apportare alla nostra salute. A questi si aggiunge anche un effetto anti-invecchiamento. Vediamo qual è il miglior vino da bere in questo caso secondo il sito www.eatthis.com.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Il vino rosso fa davvero bene? I pro e contro di questa bevanda alcolica

Il vino che devi bere se vuoi un effetto anti-ageing

vino anti ageing
Bicchiere di vino (Pixabay)

Secondo Nataly Komova, esperta di fitness e nutrizionista londinese, il vino rosso può essere un ottimo rimedio anti-invecchiamento. Nonostante le creme siano da sempre le soluzioni più conosciute, secondo Nataly “un bicchiere di vino rosso pompa nel nostro corpo antiossidanti, tra cui tannino, flavonoidi e resveratrolo, correggendo il deficit di collagene e fibre elastiche”.

Tutto parte dunque dagli antiossidanti, i quali, secondo Richard Baxter, chirurgo plastico di Seattle e autore del libro Age Gets Better with Wine, “assorbono i dannosi radicali liberi che giocano un ruolo nell’invecchiamento e nelle malattie legate all’età”. Oltre a ciò, il dottor Rashmi Byakodi, scrittore di salute e benessere ed editore del libro Best for Nutrition, ha fatto diversi studi e ha concluso che “il resveratrolo presente nel vino rosso previene il declino correlato all’invecchiamento della funzione cardiovascolare, compreso il livello di colesterolo e la risposta infiammatoria”.

Tuttavia, questo non giustifica il fatto di convincere chi non beve proprio a bere almeno un bicchiere di vino al giorno.
Il consiglio va a chi già beve di moderare il consumo e di soffermarsi a un solo bicchiere, meglio a cena. Questo è ciò che ci consiglia la nutrizionista Rebecca Schilling.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Il vino fa battere il cuore più veloce, gli studi sono tutti concordi

Se volete quindi seguire il consiglio degli esperti, sappiate che i vini migliori a tale scopo sono il Cabernet Sauvignon o il Merlot. Ora però non gasatevi troppo e mi raccomando…occhio alle quantità! (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *