Doccia o bagno caldo: cosa succede se passiamo troppo tempo in acqua

Fare una lunga doccia o trascorrere troppo tempo nella vasca per un bagno caldo può essere controproducente e dannoso: i consigli su come comportarsi

Doccia bagno caldo
Fare il bagno (AdobeStock)

Dopo un’intensa giornata trascorsa al lavoro o alle prese con i bambini c’è bisogno di un momento di assoluto relax. Cosa c’è di meglio allora che un lungo bagno caldo nella vasca idromassaggio o una rigenerante doccia. Soprattutto in periodi freddi dell’anno può rappresentare un momento di gioia infinita.

Luciano De Crescenzo diceva che esistono uomini d’amore e uomini di libertà. Tra le altre cose i primi preferiscono il bagno mentre i secondi la doccia. Ma qui non si tratta di scegliere il giusto modo di prendersi una pausa oltre che fare la pulizia quotidiana al nostro corpo. Qualsiasi sia la nostra pratica giornaliera è bene tenere a mente degli utili consigli del dottor George Moncrieff, medico specialista in dermatologia.

Il dermatologo inglese ha spiegato che chi soffre di problemi alla pelle come la psoriasi non dovrebbe trascorrere tanto tempo immerso nell’acqua calda o sotto la doccia. Tuttavia non solo chi soffre di tali disturbi deve stare attento ma tutti devono seguire delle semplici e basilari regole, che magari non conosce già.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Le ore di sonno dopo i 70 anni per prevenire Alzheimer e degrado cognitivo

Il tempo giusto di una doccia o un bagno caldo

Doccia bagno caldo
Fare il bagno (AdobeStock)

L’organismo sanitario americano Harvard Health ha spiegato che bisogna trascorrere non più di dieci minuti immersi in acqua calda. Questo perché restarci più di tale tempo può eliminare lo strato di oli essenziali che ricopre l’epidermide e può far evaporare l’acqua presente al suo interno.

Il tempo consigliato è quindi tra i cinque e i dieci minuti. Proprio per questo motivo è bene non concedersi bagni a temperature troppo alte evitando così di far sciogliere appunto questi oli essenziali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Sonno durante le ore di lavoro? Tre preziosi consigli per ricaricare le energie

Secondo l’ente non esiste una quantità di docce ideale da fare alla settimana. Dall’altra parte però a meno che non si è particolarmente sporchi o sudati farla tutti i giorni non è consigliato perché danneggia la pelle e l’ambiente. Bisognerebbe fare docce veloci e concentrarsi soprattutto sulle ascelle e l’inguine. Questa pratica sarebbe l’ideale in base a ciò che affermano i ricercatori di Harvard.

Infine praticare nuoto in acque fredde apporta notevoli benefici alla salute della pelle purché tale attività venga svolta in maniera graduale, regolare e da individui sani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *