Grasso viscerale: quali sono i cibi che lo creano e che andrebbero evitati

Il grasso non è solo sottocutaneo, esiste anche un tipo di grasso interno; si tratta del grasso viscerale e se non vuoi che si formi devi evitare alcuni cibi. Vediamo insieme quali sono.

grasso viscerale cibi
Misura circonferenza della vita (Adobe Stock)

Il grasso sottocutaneo lo notiamo subito perché si trova in superficie. Questo ci permette di attivarci e di trovare le soluzioni migliori per debellarlo. C’è poi un altro tipo di grasso che però non è visibile perché è interno: si tratta del cosiddetto “grasso viscerale” o “grasso nascosto”.

Questo tipo di grasso si deposita all’interno della cavità addominale e si distribuisce tra gli organi interni. Ecco perché viene chiamato anche grasso addominale. Questo grasso è più difficile da smaltire e di certo alcuni cibi non aiutano, anzi, contribuiscono a crearlo ulteriormente. Cerchiamo di capire quali sono.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Un frutto molto grasso: l’avocado, come e quanto assumerlo per la dieta

I cibi che causano il grasso viscerale

grasso viscerale cibi
Ripartizione del grasso (Pinterest – melassa.it)

A differenza del grasso sottocutaneo che può essere visto e sentito, il grasso viscerale è più subdolo perché non può essere percepito. E allo stesso tempo è anche più pericoloso perché può produrre ormoni e sostanze chimiche che possono essere dannosi per il nostro organismo. Ecco perché gli individui che accumulano il grasso viscerale sono più a rischio e più soggetti a gravi problemi di salute.

La mancanza di attività fisica e un’alimentazione scorretta e ricca di calorie contribuiscono alla formazione del grasso viscerale. Diciamo che tutti i cibi, se mangiati in quantità eccessive, possono far insorgere il grasso viscerale. Ma alcuni esperti come Lisa Richards, nutrizionista certificata, affermano che i cibi ricchi di calorie rappresentano un rischio maggiore.

Tra i principali esempi abbiamo le patatine, i pasticcini e i cibi pronti. Tutti alimenti poco nutrienti e ricchi di calorie. Ma lo zucchero è il nemico numero uno. Gli zuccheri, infatti, vengono immagazzinati nel grasso e sono una delle cause più comuni dell’aumento di peso. Molti alimenti contengono zuccheri, anche se non si direbbe. Tra questi troviamo al primo posto le bevande zuccherate come i frullati preconfezionati. Anche se molto spesso sulla confezione viene riportata la scritta “senza zuccheri aggiunti”, in realtà di zuccheri ce ne sono eccome, ecco perché queste bevande andrebbero eliminate. Lo stesso vale per i succhi di frutta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Ridurre gli zuccheri dalla dieta: consigli utili su come fare

Un modo per riconoscere se un alimento è ricco di zuccheri è leggere attentamente l’elenco degli ingredienti sulla confezione. Se gli zuccheri compaiono tra i primi posti allora vuol dire che quell’alimento ha una grande quantità di zuccheri. Ora che lo sapete potete riporre quel prodotto sullo scaffale e continuare la vostra spesa riempendo il carrello di cibi sani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *