Disturbi del sonno: le cattive abitudini che non aiutano

Può capitare di dormire male o di non riuscire a prendere sonno, esistono infatti diversi disturbi legati al riposo e alcuni di questi possono essere generati da pessime abitudini. Vediamo insieme quali sono.

problematiche riposo consuetudini
Donna che non riesce a dormire (Pixabay)

Quante volte ti è capitato di non riuscire a prendere sonno o addirittura di passare una notte in bianco? Purtroppo tutto questo può verificarsi molto spesso, magari a causa dei troppi pensieri o semplicemente di un pasto pesante prima di coricarsi.

L’insonnia è stato uno dei problemi che si è verificato maggiormente durante gli ultimi anni, a seguito della pandemia mondiale da Covid-19. Ma ora che la situazione sta lentamente migliorando, vediamo in che modo possiamo riappropriarci della nostra salute mentale e fisica.

Il riposo è un aspetto importante, direi quasi fondamentale, per la nostra salute. Ecco perché deve essere preservato e per farlo può essere utile fare attenzione ad alcuni accorgimenti e stare alla larga dalle cattive abitudini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Quante ore di sonno per notte? lo studio lo rivela

Le pessime abitudini che influiscono sulla qualità del sonno

problemi dormire tendenza
Donna che non riesce a dormire (Pexels)

Ti sembrerà magari banale e scontato, ma per un corretto riposo è molto importante preparare l’ambiente in cui dormirai. Questo deve dunque essere rilassante e stimolante, e allo stesso tempo fresco e ombroso al punto giusto. Infatti la luce molto spesso può disturbare, quella artificiale ma anche quella lunare.

Altro elemento controproducente può essere il calore. Una stanza troppo calda di certo non concilia il sonno, anzi, potresti rischiare di svegliarti di soprassalto perché ti sei ritrovato in un bagno di sudore. Ecco perché è molto importante impostare la giusta temperatura prima di addormentarsi. Altro consiglio è rimanere leggeri a cena. Basta un qualsiasi sgarro, magari con un dolce o della frittura, ed ecco che ti sei giocato una notte di riposo. E questo ti porterà delle pessime ripercussioni la mattina dopo, specialmente se ti aspetta una lunga giornata di lavoro.

Cerca dunque di limitare l’assunzione di carboidrati, ma anche di alcolici e caffeina. Limita anche la nicotina. Di sicuro fumare prima di andare a dormire oppure durante la notte non ti aiuterà. In linea generale, la cosa che devi di sicuro evitare è il sovreccitamento. Questo può insorgere in modi diversi. La causa più diffusa è la fotosensibilità. Dunque fissare un qualsiasi schermo, che sia del pc, del tablet, dello smartphone o della TV, non aiuta. Soprattutto se ti intrattieni con contenuti disturbanti e poco rilassanti.

Molto spesso può accadere che ciò che abbiamo visto la sera prima possa ripercuotersi sul sonno e influenzare i nostri sogni, e quindi il nostro subconscio. Ecco perché è meglio lasciar perdere i dispositivi elettronici un’ora prima di addormentarsi e optare per un buon libro. In questo modo  eviterai di svegliarti nel bel mezzo della notte a causa di un incubo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Migliorare il sonno: alcune piante possono farlo, ecco quali

Allo stesso modo, anche l’attività fisica è un forte stimolante ed eccitante, in grado di svegliare la mente. Ecco perché sarebbe meglio fare attività fisica la mattino. Gli studiosi della Fondazione Veronesi consigliano addirittura di smettere di praticare sport almeno tre ore prima di coricarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *