Olio di Amla e benefici per i capelli: un toccasana di bellezza

L’olio di Amla garantisce innumerevoli benefici per capelli e pelle. Dalla tradizione indiana, la panacea per la bellezza del nostro corpo

emblica officinalis cura corpo
Capelli (Pixabay)

L’olio di Amla o amalaki (nome ayurvedico), è estremamente conosciuto in India ed è estratto dall’emblica officinalis, pianta ritenuta sacra nella religione induista. Essa è infatti considerata il primo albero esistente nell’universo. Grazie alle sue proprietà benefiche, è ritenuta in oriente, la pianta dell’immortalità e della giovinezza.

Altrimenti detta uva spina indiana, la pianta possiede acini estremamente simili a quelli dell’uva spina, benchè siano più grandi e di colore giallo verdognolo. I suoi frutti sono la parte che maggiormente è utilizzata perchè ricchi di vitamina C e con un’elevata capacità antiossidante. Nel particolare, essi sono ingeriti, mangiati freschi o cotti.

Oltre all’uso alimentare della pianta, infatti dall’Amla lasciata essiccare, si ottiene una polvere che viene impiegata nella produzione di shampoo ed oli per la cura dei capelli e della pelle. Più nello specifico l’olio di Amla, viene ricavato da un processo di macerazione dei frutti in un olio di base.

Potrebbe interessarti anche >>> Olio per capelli: il migliore per contrastare la forfora e idratare

Olio di amla, benefici sui capelli: effetti e proprietà

olio emblica cute bellezza
Macchie della pelle (Pixabay)

L’olio di Amla, denso e dall’aroma forte è un’ottimo rimedio naturale per nutrire i capelli secchi, fragili e che si spezzano facilmente. Utilizzato, sottoforma di impacco prima dello shampoo, dona loro una bellissima lucentezza e protegge dalla forfora. Domina i capelli ricci, districandoli e contrastandone l’incautimento. Nella medicina ayurvedica l’Amla è considerata anche un tonico perché sollecita la crescita e migliora la pigmentazione del capello.

Per quanto riguarda invece la cura del corpo, prove effettuate in laboratorio hanno dimostrato quanto l’Amla sia uno stimolatore della sintesi del collagene, con un addizionale agente anti-degradativo. Possiede inoltre, una funzione sebo-regolarizzante, poichè svolge un’azione astringente e purificante.

Tantissimi sono i riconoscimenti concessi all’olio di Emblica in campo cosmetico: tra i tanti ricordiamo la sua efficacia allo scopo depigmentante. Un’eccessiva esposizione solare, squilibri ormonali, infiammazioni, invecchiamento sono tutte possibili cause di una iperpigmentazione della pelle. Sembra, a questo proposito che la funzione schiarente dell’Amla sia pari a quella dell’idrochinone con una tossicità estremamente inferiore.

Potrebbe interessarti anche >>> La pietra vulcanica proveniente dall’Asia in grado di curare gli inestetismi della pelle e di profumarla

L’Emblica aiuta infine la pelle ad evitare il danneggiamento dai radicali liberi e dallo stress ossidativo derivante da esposizione a metalli tossici. Tale prodotto è quindi utilizzabile per creme antietà, schermi solari e in generale per prodotti per la cura della pelle.

Impostazioni privacy