Reverse skincare, la cura della pelle inversa di tendenza sui social: come funziona

Sui social si è diffusa la reverse skincare, la cura della pelle inversa, ma vediamo che cos’è, come funziona e il parere degli esperti.

cura della pelle inversa
Cura del viso (Pexels)

I social, spesso teatro di disinformazione, litigi e sfoghi inopportuni da parte delle persone, si possono rivelare anche una buona fonte di informazioni e di consigli per quanto riguarda molti aspetti della vita quotidiana. Uno di questi è la bellezza, la cura del proprio corpo, della propria pelle.

Ci sono moltissimi video e tutorial su come truccarsi meglio, come lavare i capelli in modo da averli sempre idratati e forti, come prendersi cura della pelle del corpo e del viso. Ma a volte la normale routine alla quale tutti noi siamo abituati può annoiare. Ecco allora che nascono delle cure del tutto innovative, come quelle che prevedono le fasi al contrario.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>

In queste settimane, ad esempio, è di tendenza la reverse skincare, ovvero una cura del viso al contrario. L’artefice è Ava Lee, blogger coreana molto famosa in America, che ha condiviso uno dei suoi video su Tik Tok che ha riscosso un grandissimo successo in tutto il mondo.

Reverse skincare: cos’è e come funziona

lavare il viso
Viso (Pixabay)

Di solito la cura del viso prevede un certo ordine nell’applicare i prodotti. Si usa prima il prodotto più leggero, come il tonico, poi si passa a quelli più “pesanti” come siero e crema idratante. Ava Lee ha voluto pubblicare un video in cui fa esattamente il contrario e afferma che si tratta di un metodo molto efficace per la cura della pelle rovinata dal freddo dell’inverno.

Lei prima applica una crema idratante al miele facendo una maschera per il viso. Successivamente passa al tonico, il quale viene messo su dischetti di cotone e tenuto in posa sul viso per circa quindici minuti. Entrambi i prodotti devono essere senza alcol, senza principi attivi e senza profumo. Infine, viene applicata di nuovo la crema idratante sulle guance. Ma una tecnica del genere può funzionare davvero e dare dei benefici?

Alcuni dermatologi si sono dimostrati scettici sui benefici di questa pratica, ammettendo che comunque gli effetti nell’immediato effettivamente ci sono. La raccomandazione degli esperti è quella di lasciare agire per bene la crema idratante che viene usata per prima. Se viene assorbita bene dalla pelle sarà ottimo per l’idratazione e per la stesura di altri prodotti che verranno in seguito.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Migliore crema viso in commercio: la classifica dei prodotti da acquistare

Se la crema non viene assorbita per bene allora si creerà una pellicola che non farà passare nessun altro prodotto di quelli applicati successivamente che si riveleranno, quindi, del tutto inefficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *