Prato in balcone, non è un’utopia. La soluzione facile e a portata di tutti

Prato in balcone, come averlo? Ti spieghiamo come piantare l’erba nel tuo piccolo spazio in modo perfetto

terrazza con prato
terrazza con prato (AdobeStock)

Oggi è arrivata ufficialmente la primavera. Anche se le temperature non sono del tutto miti in ogni zona del Paese con la mente viaggiamo già lontani immaginando l’aria frizzantina della bella stagione che ci chiama a stare sempre di più all’aperto.

Non tutti, soprattutto nelle grandi città, riescono ad avere un giardino o uno spazio verde dove rilassarsi e camminare con i piedi scalzi sull’erba, una tra le sensazioni più amate per sentirsi quasi liberi a contatto con la natura.

Non c’è però da demoralizzarsi, oggi è possibile, infatti, avere un prato in balcone. La soluzione è facile e a portata di tutti. Ti spieghiamo come fare passo dopo passo.

Potrebbe interessarti anche: Come coltivare le rose per avere boccioli perfetti

Prato in balcone: ecco come fare

balcone con prato
balcone con prato (AdobeStock)

Avere direttamente un prato in balcone, oggi è possibile. Il procedimento è anche abbastanza facile a patto che ci siano alcune condizioni necessarie per mettere a dimora l’erbetta.

È importate che lo spazio e le misure siano adatte per dare all’erbetta la possibilità di crescere a dovere. Ecco perché chi abita in un condominio è necessario che prenda bene le misure e si inforni se la cosa sia fattibile oppure no.

La cosa essenziale, infatti, è che ci sia una profondità di 30 centimetri per far in modo che l’erbetta posso radicarsi a dovere nel terreno. Stabilito questo si parte. Il primo step a cui dedicarsi è il terriccio: è necessario che sia composto da una miscela ad hoc fatta di tre parti di sabbia, due di torba e cinque di terriccio universale. In questo modo la base per far crescere la terra sarà morbida e nello stesso tempo fertile e drenata al punto giusto.

Poi si passa alla semina. Serve distribuire i semini sul terreno con cura, coprire ed innaffiare in base alle condizioni climatiche ed atmosferiche. Per capire quanto e come innaffiare il prato è bene chiedere consiglio ad un giardiniere.

Potrebbe interessarti anche: Bonus casa, tanti i provvedimenti da potere richiedere quest’anno

C’è da fare una importante specifica a questo punto. Per avere il prato in balcone è necessario rendere impermeabile tutta la superfice tramite delle guaine da inserire nella parte inferiore della miratura. Inoltre serve anche inserire una guina che permetta alle radici di non provocare dei danni ed infine un foglio di materiale plastico per filtrare l’acqua.

Se tutto questo risulta troppo complicato si può scegliere, in alternativa, l’erbetta sintetica. Non è bella come quella vera, certo, ma per chi non ha la possibilità di avere queste condizioni è di certo la soluzione più facile ed immediata. La manutenzione è quasi zero e l’effetto ottico molto bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *