Rafforza la memoria e proteggi le funzioni del cervello con i fermenti lattici

Cibi e bevande a base di fermenti lattici rafforzano la memoria e le funzioni cognitive legate al cervello: in una dieta sana bisogna inserirli

fermenti lattici rafforza memoria
Yogurt bianco con cereali (Unsplash)

Cibi e bevande a base di fermenti lattici rafforzano la memoria e le funzioni cognitive legate al cervello: in una dieta sana bisogna inserirli. I latticini fermentati, come ad esempio yogurt bianco, latte fermentato e sostanze simili, contengono sostanze probiotiche. I probiotici hanno un effetto benefico sul nostro organismo, perché sono microorganismi viventi e attivi che mantengono in salute l’ecosistema intestinale.

I probiotici, il cui termine, appunto, significa “a favore della vita”, possono venirci in aiuto anche per le funzioni cognitive. Bevande e sostanze fatte con il latte fermentato aiutano a contrastare il degrado mentale e a rafforzare la memoria. Questi sono i risultati raccolti in un recente studio apparso sulla rivista Nutritional Neuroscience. Ma scopriamo di più.

Potrebbe interessarti anche → Depressione: quali sono gli effetti sul corpo se soffri di questo disturbo

Fermenti lattici per la memoria e per il cervello

fermenti lattici funzioni cognitive
Latticino in barattolo (Unsplash)

Lo studio condotto dai ricercatori ha preso in esame pazienti piuttosto giovani, di età compresa tra i 25 e i 45 anni. A questi, è stato chiesto di consumare regolarmente qualche bevanda fermentata, quindi a base di latticini. Dopo mesi sono state tratte le dovute conclusioni: ovvero che consumare latte fermentato, con una certa regolarità, aiuta a proteggere il cervello di una persona adulta e in salute.

I microorganismo nell’intestino aumentano, migliorando la salute dell’organismo, tra cui le funzioni cerebrali. Il cervello, infatti, è connesso con l’intestino. Sistema nervoso, presente nel cervello, e sistema intestinale, presente nell’intestino, comunicano tra loro di continuo, influenzandosi l’uno con l’altro. Ciò significa che quello che mangiamo, poi si riflette sulle funzioni del cervello.

Affrontare un sana e corretta dieta è il modo giusto per invecchiare bene e per combattere il degrado cognitivo. Se l’intestino non è in salute, questo incide profondamente sul sistema nervoso, limitando le funzioni cerebrali. Quest’ultimo punto si osserva anche dagli sbalzi di umore.

Potrebbe interessarti anche → Trova l’intruso nascosto nel test delle ciliegie: solo i più sagaci ci riescono

Mantenere in equilibrio il nostro microbioma è fondamentale per stare in salute, sia fisicamente che mentalmente. Consumare fermenti lattici, come ad esempio una tazza di kefir, oppure yogurt magro bianco, o anche cibi fermentai come kimchi, crauti e miso, sarebbe un’abitudine corretta per il nostro benessere. Gli alimenti probiotici aiutano a bilanciare il microbioma, a rendere felice l’intestino e a rendere funzionale il cervello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *