Prelievo al bancomat, le gravi e frequenti minacce: stai attento

Il prelievo al bancomat è un qualcosa che spesso facciamo ma che potrebbe esporci a dei gravi rischi quanto meno ce lo aspettiamo.

Carta di credito allo sportello automatico
Carta di credito allo sportello automatico (Pixabay)

Prelievo al bancomat, ci sono tanti rischi quando si tratta di compiere questa delicata operazione. E tanti sono i motivi, tante le possibili fonti di rischio. Quando siamo impegnati in tale procedimento occorre metterci tutta l’attenzione possibile.

Ma compiere un prelievo al bancomat vuol dire esporsi a possibili attacchi da parte degli sconosciuti, i quali possono insidiarci in tanti modi possibili. Alcuni anche impensabili e che solo delle menti atte a fare del male al prossimo sarebbero capaci di ideare.

C’è un trucchetto semplicissimo che ad esempio può essere messo in atto subito dopo un prelievo al bancomat. In questo caso i criminali agiscono almeno in due. Uno di loro osserva la gente che va a compiere il suddetto prelievo, ed una volta individuata una potenziale vittima indifesa, si pone alle sue spalle lasciandogli sulle spalle un filo di cotone dal colore vistoso.

Potrebbe interessarti anche: Scadenza bancomat, come pagare anche senza la carta

Prelievo al bancomat, tutti gli imprevisti che potrebbero capitare

Un uomo inserisce il proprio pin
Un uomo inserisce il proprio pin (Pixabay)

Un segnale agli altri complici nel potere avere via libera a compiere una rapina contro un bersaglio del quale sarà facile avere la meglio. Poi ci sono altri sotterfugi altrettanto odiosi, come possibili manomissioni dello sportello atm. Possono esserci microcamere installate, persino fessure e tastiere finte e tanto altro.

Ed alcuni sono anche capaci di spiare il nostro pin, per poi intervenire con una scusa come può esserlo una banconota lasciata a terra. Così un altro complice ha il compito di distrarci dicendoci che siamo stati noi a perderla. Tutto ciò nel momento esatto in cui non abbiamo recuperato la nostra carta, rimasta nella feritoia. Così l’altro interviene sostituendola con un’altra identica. In tale modo i ladri ci avranno sottratto codice di accesso e carta.

Potrebbe interessarti anche: Pagamenti POS, attenzione a questa truffa: non ce ne accorgiamo

Oppure ancora, può succedere addirittura di andarsene via dallo sportello automatico dimenticandosi di avere ritirato o la carta stessa o addirittura i soldi. E tutto questo perché non abbiamo messo la dovuta attenzione. A volte ci dimentichiamo persino dove abbiamo riposto la carta, dopo avere agito di fretta.

Potrebbe interessarti anche: Cashback fiscale, arrivano i rimborsi per svariate spese sanitarie

Perciò prestiamo la massima concentrazione al 100% quando si tratta di prelevare. Non fidiamoci di nessuno e filiamo dritto per la nostra strada, senza lasciare che degli estranei ci distraggano. Inoltre si consiglia di prelevare in luoghi non isolati e non in ore notturne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *