Glifosato nella pasta: la replica di Lidl ai risultati del test svizzero

Secondo i risultati di un test condotto in Svizzera, sembrerebbe che 4 marchi di pasta italiana siano contaminati da glifosato. Ma è davvero così? La replica di Lidl.

Pasta italiana con glifosato
Spaghetti al pomodoro (Foto Pexels)

C’è davvero del glifosato nella pasta italiana? Secondo quanto stabilito dall’indagine alimentare condotta dalla rivista svizzera K-Tipp, sembrerebbe di sì. Tra i marchi coinvolti nel test anche Lidl che non esita a contestare i risultati inesatti della ricerca. Vediamo perchè.

Glifosato nella pasta italiana, Lidl contesta: “Diversi fornitori”

La rivista svizzera K-Tipp ha recentemente condotto un’indagine alimentare su 18 marchi di pasta diversi al fine di rintracciare l’eventuale presenza di glifosato. Quest’ultimo è un potente erbicida, classificato come cancerogeno dalla Commissione Europea.

Pasta italiana contaminata
Tagliatelle tirate a mano (Foto Pexels)

Benché le quantità rinvenute in 10 marchi di pasta siano da considerare entro i limiti di legge, si tratta comunque di una sostanza potenzialmente tossica che potrebbe interferire con la salute dei consumatori.

Secondo il test svizzero, sono 4 i marchi italiani in cui sono state rinvenute tracce di glifosato. Tra questi:

  • Tagliolini Agnesi;
  • Spaghetti Garofalo;
  • Tagliatelle Combino (Lidl);
  • Tagliatelle Divella.

Dei 18 brand analizzati, 13 erano convenzionali, mentre 5 di agricoltura biologica. Solo 8 marchi su 13 risultano privi di pesticidi. Tuttavia sembra esserci stato un errore, o meglio: un’imprecisione che riguarda le tagliatelle Combino Lidl.

Potrebbe interessarti anche: Pesticidi nel tè: tracce di glifosato anche nelle grandi marche, tutti i dettagli

Lidl Italia: “Le tagliatelle contaminate non sono le stesse vendute in Italia”

La risposta di Lidl Italia, marchio citato in quanto potenzialmente contaminato da glifosato, non si è fatta attendere. Sembra infatti che ci sia un’inesattezza nei risultati e soprattutto nei prodotti analizzati da K-Tipp.

Secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale di Lidl Italia, le tagliatelle Combino citate dal test svizzero hanno un fornitore diverso rispetto a quelle vendute in Italia. Trattasi quindi di un prodotto totalmente diverso, non comparabile alle tagliatelle Combino Lidl vendute in Italia proprio per la differenza di fornitori.

Potrebbe interessarti anche: Pasta e glifosato: le marche migliori di fusilli da acquistare al supermercato

A questo punto, occorrerebbe verificare se sussistono tracce di glifosato anche nei prodotti commercializzati da Lidl Italia. Mentre per quanto riguarda i Combino Bio Organic Spaghetti, l’azienda italiana non contesta il risultato in quanto i prodotti testati in Svizzera corrispondono a quelli italiani.

In questo caso, i ricercatori hanno classificato gli Spaghetti Combino come uno dei marchi migliori, senza glifosato. Tra i primi marchi in classifica, figurano altri brand nostrani tra cui:

  • Spaghettoni Barilla
  • Penne integrali Barilla
  • Spaghetti integrali Combino Bio (Lidl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *