Brufoli nel naso: perché possono essere pericolosi e come trattarli

Brufoli nel naso: non sono come tutti gli altri. Ecco perché è necessario trattarli con attenzione: ti spieghiamo tutto nella nostra guida

brufoli sul viso
brufoli sul viso (Pinterest)

I brufoli, soprattutto sul volto, sono l’incubo di ogni adolescente e non solo. Purtroppo i foruncoli sono del tutto naturali, rappresentano delle secrezioni della pelle che espelle impurità e materia grassa.

Durante l’adolescenza scoppiano e, a volte, non abbandonano il viso dei giovani per diverso tempo. Molti hanno la mania di scoppiarli provocando, a volte, anche un effetto ancora più brutto sul volto.

Non tutti i brufoli sono uguali. Ce ne sono alcuni ai quali è necessario fare attenzionare e non trattarli come tutti gl altri. Sono quelli che compaiono nel naso. Adesso ti spieghiamo tutto.

Potrebbe interessarti anche: Come eliminare macchie e segni dei brufoli: alcuni rimedi naturali efficaci

Brufoli nel naso: ecco come trattarli nel modo giusto

brufoli nel naso
brufoli nel naso (Pinterest)

I brufoli che spuntano all’interno delle radici hanno bisogno di essere trattati in un modo totalmente diverso dagli altri. Come spiegano gli esperti, infatti, potrebbero essere i primi segni di allarme di una vestibolite nasale, un’infezione che nasce per la presenza di un batterio che nella maggior parte dei casi è lo stafilococco.

Oltre ai brufoli possono manifestarsi anche croste intorno alle narici e sanguinamento. Un’infezione che non è da sottovalutare perché potrebbe portare a conseguenze anche gravi se non trattata ad hoc, motivo per il quale è necessario rivolgersi al medio per togliersi ogni dubbio.

Alla base della vestibolite nasale possono esserci alcune cattive abitudini come soffiare il naso troppo spesso o mettersi le dita nel naso. I brufoli nel naso vanno trattati con attenzione perché potrebbero modificarsi, se esito dell’infezione, e trasformarsi in bolle che non lasciano più l’infezione circoscritta alla zona ma la possono diffondere in tutto il naso.

Potrebbe interessarti anche: Brufoli e punti neri: perché quando li schiacciamo ci prendiamo gusto?

Nei casi estremi quest’infezione può poi passare alle vene e arrivare anche a cervello grazie alla capoacità dei batteri di spostarsi tramite i vasi sanguigni. Se ciò dovesse capitare è chiaro che le conseguenze potrebbero essere davvero eccessive.

Questo spiega chiaramente come alle volte dietro quello che può sembrare un semplice brufolo, può nascondersi una pericolosa insidia. In questi casi l’intervento del medico è essenziale perché con una pomata specifica da applicare sui brufoli, per un determinato periodo, si può risolvere la situazione in breve tempo, senza dolori e complicanze.  Nei casi un po’ più delicati può essere necessaria l’assunzione di un antibiotico in associazione a impacchi caldi e umidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *