Voglia di estate: come fare i ghiaccioli alla frutta senza zucchero

Voglia di estate: come fare i ghiaccioli alla frutta senza zucchero per un Estate più fresca e piena di sapore. La ricetta è semplicissima

Ghiaccioli colorati
Ghiaccioli (Pixabay)

L’Estate è vicina, dobbiamo iniziare a pensare a qualche bella ricetta estiva da iniziare ad usare in primavera ma che sicuramente ci aiuterà anche nelle torride giornate estive, magari da consumare sotto l’ombrellone.

Ti potrebbe interessare anche->L’esperienza della fatica nello sport: come gestirla in modo efficace

Voglia di Estate, prova i freschissimi ghiaccioli alla frutta senza zucchero

Ricette estive
Spiaggia (Pixabay)

E’ quasi Estate: assieme ad essa, potrebbero venirci strane voglie estive. Di questo periodo primaverile ci piacciono molte cose: oltre ad appunto la promesse più vicina dell’Estate, possiamo pensare a molte altre cose. Il fiorire dei fiori, la possibilità di stare più tempo all’aria aperta, godere di più del sole e della natura che lentamente si risveglia. Anche sulle nostre tavole compaiono finalmente piatti più freschi, tipici di stagione, che tanto ci piacciono. Ci allontaniamo pian piano dalle tavolate prima autunnali e poi invernali, ora anche i nostri banchetti si riempiono di colori. Tra i molti nuovi arrivi di stagione c’è la frutta: quella primaverile e poi estiva è la più deliziosa che si possa mangiare, ammettiamolo. Senza contare che la frutta ci fa il bene che sappiamo: e se i bambini continuano a fare i capricci ecco un modo per proporgli la frutta senza che si stanchino.

Ti potrebbe interessare anche->Papilloma virus: colpisce anche gli uomini, come prevenirlo

Per prima cosa, scegliamo la frutta che vogliamo usare per i nostri ghiaccioli. Per esempio, possiamo scegliere le fragole di questo periodo o l’anguria, se scegliamo di farlo più avanti. Se siamo particolarmente audaci, addirittura potremmo sperimentare due frutti presi insieme, possibilmente che sposino e bilancino bene i loro sapori.

Iniziamo tagliando la frutta scelta e liberandola da sterpaglie, semini, noccioli e simili. Tagliamola a dadini piccoli, così che possa essere agevolmente frullata. Aggiungiamo dell’acqua naturale a temperatura ambiente. Se notate che la frutta è acerba, potete aggiungere un po’ di succo all’agave. Frullate il tutto, mettete in congelatore con lo stecco, et voilà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *