Postura, un fattore a cui vale la pena fare attenzione

Postura, un fattore a cui vale la pena fare attenzione: questa infatti, se scorretta, può provocare non pochi problemi: ecco come prendersene cura

Dolore alla schiena postura
Dolore alla schiena (Pixabay)

La postura è sicuramente di fondamentale importanza, dobbiamo cercare di curarla il più possibile. Prima di iniziare, dobbiamo sapere che questa può essere influenzata da patologie pregresse o anche da condizioni presistenti, come l’obesità. Inoltre, può essere essa stessa causa di altre patologie.

Ti potrebbe interessare anche->Declino cognitivo, come si manifesta: attenzione a questi segnali

Postura, un fattore a cui vale la pena fare attenzione: ecco perché

Yoga posturale
Yoga posturale (Pixabay)

La postura è uno degli elementi più importanti in generale per la nostra salute. Molto spesso però viene trascurata e questo però può portare a gravi conseguenze, anche inimmaginate. Una cattiva postura può influire praticamente su tutto: dalle più “ovvie” malattie della colonna, come la cifosi, la scoliosi ed altre, fino al modo di camminare, al mal di testa e persino…il mal di denti! Questo dovrebbe farci capire in modo più efficace quanto il modo in cui stiamo seduti o in piedi possa avere degli effetti più o meno pesanti sulla qualità della nostra salute.

Ti potrebbe interessare anche->Come ridurre le allergie primaverili: tutto parte dalla dieta

Per prima cosa, quindi, dovremmo capire come prendercene cura, se ammettiamo dunque che sia così importante. La prima cosa da fare che potrebbe rivoluzionarci la situazione, sarebbe prendere consapevolezza del nostro corpo. Le posture sbagliate infatti sono riconducibili per prima cosa al fatto che non sappiamo di starle assumendo. In secondo luogo, dovremmo cercare di mantenere sempre l’intera colonna lungo la stessa linea immaginaria. Questo implica non piegare la schiena mentre si sta seduti, non ciondolare quando si cammina, non tirare il collo in avanti quando si usa il cellulare o il pc. Un trucco utile è immaginare un filo che dalla testa ci tira verso il soffitto: la posizione corretta è quella con spalle e petto all’infuori, il collo tra le spalle, la testa rivolta in avanti. Un po’ come quando da bambini vi poggiavate ad un muro per controllare l’altezza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *