Come pagare le tasse, quale modello F24 scegliere per ogni imposta

I suggerimenti su come pagare le tasse a seconda della natura dell’imposta che dobbiamo onorare. Ci sono quattro diversi tipi di modello F24.

Un esempio di modello F24
Un esempio di modello F24 (Foto ANSA)

Come pagare le tasse, c’è bisogno di fare ricorso a delle specifiche situazioni. Generalmente tutto quanto avviene attraverso il modello F24, che può essere compilato online dal sito di Poste Italiane, tra le sue tante modalità di fruizione.

Ma sul come pagare le tasse esistono anche delle strade alternative. Infatti, a seconda del tipo di imposta da dovere versare, potrebbe rendersi necessario fare ricorso ad un tipo di modello preciso. L’F24 si differenzia in ordinario e semplificato, ed anche in due altre tipologie ulteriori note come “F24 Accise” ed “F24 Elementi Identificativi ( o Elide)”.

Per il modello ordinario e per quello semplificato c’è anche una correzione in tempo reale che individua gli errori eventuali compiuti via web. Per l’invio dello stesso, una volta compilato, è obbligatorio risultare registrati alla Agenzia delle Entrate e compiere l’accesso mediante SPID, Carta di Identità Elettronica e Carta Nazionale dei Servizi.

Come pagare le tasse, quale modello F24 scegliere

L'ingresso della Agenzia delle Entrate
L’ingresso della Agenzia delle Entrate (Foto ANSA)

Il modello Elementi Identificativi va utilizzato quando non è possibile inserire certi dati nei modelli ordinario e semplificato. Il modello F24 Accise va invece impiegato per le seguenti categorie di contributi:

  • INPGI (Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani);
  • ENPAPI (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica);
  • Cassa dei Geometri;
  • Tributi e pagamenti riconducibili alla ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli);

Un modello F24 online serve per saldare tanto i contributi locali quanto quelli a carattere nazionale. Ed è possibile versare quanto dovuto per:

  • IMU online;
  • IVA online;
  • Irpef online;
  • Irap online;
  • tassa dei rifiuti online;
  • tassa di circolazione online;

Potrebbe interessarti anche: Tari 2022 scadenza, quando si paga e come si calcola la tassa sui rifiuti

L’alternativa al modello F24

Quindi l’F24 è lo strumento richiesto per ogni tipo di imposta, sia comunale che regionale o nazionale, e per persone fisiche o società. Sono inclusi in questi contributi anche quelli che riguardano la successione ereditaria.

Potrebbe interessarti anche: Modello 730 precompilato, nuova data dall’Agenzia delle Entrate

E per i soggetti titolari di partita IVA presentare l’F24 online è obbligatorio. L’alternativa per il versamento delle imposte online attraverso modello F24 è data da pagoPA. Che si applica in tutte le tabaccherie convenzionate e negli uffici postali.

Potrebbe interessarti anche: IMU seconda casa 2022, come fare per pagare di meno

Oltre che sul sito web di riferimento della Pubblica Amministrazione. Ad ogni modo il pagamento delle tasse può essere compiuto anche da un professionista incaricato, come il patronato CAF od un commercialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *