Non dovresti mai smettere di colorare: tutti i benefici di questa pratica

Colorare è una pratica che svolgiamo principalmente durante l’infanzia ma che non dovremmo mai smettere di fare perché può portare a questi benefici.

colorare pratica benefica
Colori (Pixabay)

Quanto ci piaceva colorare da piccoli? Ma allora perché abbiamo smesso? Si tratta infatti di una pratica in grado di garantire il benessere a qualsiasi età. Non è infatti un caso che siano spuntati libri di art terapy pensati proprio per favorire il rilassamento e combattere lo stress.

Libri che presentano disegni di qualsiasi tipo e con dettagli minuziosi, che possiamo colorare a nostro piacimento scegliendo i colori che più ci aggradano. Ma vediamo insieme quali sono tutti i benefici di colorare e perché non dovremmo mai smettere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Il disegno meditativo, ideale anche per chi non sa disegnare

I benefici dell’arte di colorare

colori
Colori e matite (Pixabay)

Colorare, così come disegnare o fare i puzzle, è un’attività manuale che richiede concentrazione ed è proprio per questo che durante questa pratica ci dimentichiamo di tutti i nostri problemi e preoccupazioni, focalizzando l’attenzione su una cosa sola: colorare senza uscire dai bordi dell’immagine.

Questa attività ci permette dunque di combattere lo stress. Anche la psicologia lo conferma, spiegando come questa pratica sia in grado di stimolare le zone del cervello che gestiscono le emozioni, tenendo conto allo stesso tempo dell’importanza della vista e della coordinazione dei movimenti. Quindi non solo ci permette di rilassarci, ma colorare allena anche il cervello.

Non è infatti un caso che Carl G. Jung, psichiatra e psicanalista, abbia applicato questa pratica come una vera e propria tecnica di rilassamento, partendo dai mandala. Conosciuti come disegni circolari da colorare, in realtà i mandala sono molto di più. La psicologia moderna li vede come la rappresentazione del nostro io più profondo, mentre per la tradizione orientale e indiana si tratta di una vera e propria simbologia con cui possiamo comprendere l’universo. E quale modo migliore per garantire il benessere della nostra mente se non entrando in contatto con la nostra coscienza?

Come abbiamo detto, colorare veicola la concentrazione verso un’attività tralasciando tutto il resto. Ciò determina la capacità di prendere coscienza del momento presente e ciò accade anche durante le pratiche di yoga e di meditazione. Si parla in questi casi di mindfulness. In questo modo vi sentirete appagati con i vostri bei disegni colorati, che però significano molto di più. Altro beneficio di questa pratica è il fatto che è in grado di stimolare la fantasia, come tutte le attività artistiche. Inoltre colorare favorisce lo sviluppo della coordinazione mano-occhio e infine, ma non meno importante, permette di esercitare l'”arte” della pazienza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —> Rilassamento: magici consigli da applicare in casa e all’aria aperta

In una società che ci richiede di sottostare a ritmi frenetici e di soddisfare numerosi impegni e compiti, la pazienza finisce per esaurirsi facilmente. Ecco un altro motivo per cui dovresti impugnare matite e pennarelli per colorare questi disegni che quindi possono essere una vera e propria terapia per il benessere della mente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *