Abbronzatura perfetta, i trucchi del mestiere per essere impeccabili

Abbronzatura perfetta, i segreti che nessuno ti dice per essere sempre al top ed evitare scottature inutili e pericolose.

Abbronzatura regole
Abbronzatura (Pixabay)

Ora che è arrivata l’estate, è scattata la caccia all’abbronzatura perfetta. Tutti quanti vorrebbero avere un colorito scuro, uniforme, che ci rende in automatico più belli! Non tutti però riescono ad ottenere subito il risultato ottenuto. Alcuni sono baciati dalla fortuna e ci riescono fin da subito. Per altri dovranno essere necessari un numero di accorgimenti molto più alto.

Questo è innegabile: non stare attenti infatti potrebbe comportare addirittura delle scottature anche gravi, che possono non solo farci giocare il risultato uniforme che tanto agognamo ma, nei casi più gravi, possono addirittura portarci dal medico.

Bisogna infatti essere sempre consapevoli che il sole, e l’esposizione ad esso, costituiscono comunque un rischio. Bisognerebbe avere un approccio sano, ben ponderato, privo di eccessi. Anche perché per “evitare di spellare” e di crearci addosso quell’involucro di pelle morta che vanifica i nostri sforzi ciò è strettamente necessario.

Ti potrebbe interessare anche-> Bicicletta in disuso, basta trasformarla in oggetto di arredo da giardino

Abbronzatura perfetta, tutti i trucchi del mestiere per essere sempre al top

Esposizione al sole
Esposizione al sole (Pixabay)

Il numero massimo da tenere in mente è uno: quarantacinque. Quarantacinque infatti sono i minuti in cui la nostra melanina reagisce. Oltre quel limite non va. Mettetela in questo modo: entro i 45 minuti è abbronzatura, oltre è…cottura! Meglio evitare, no?

Ti potrebbe interessare anche-> Decoder gratis, come funziona se Poste Italiane non te lo ha mandato

Ricordate che è sempre meglio muoversi, rispetto alla posizione da lucertola statica sul lettino. Muovendosi infatti l’abbronzatura risulterà più uniforme, ed eviterete di abbronzarvi a lati. Se rimanete sul lettino, cercate di riprodurre l’effetto movimento, girandovi di tanto in tanto.

Se usate oli abbronzanti, ottimi per intensificare l’effetto, usate quelli che abbiano in sé un effetto che sia anche protettivo. Non trascurate mai la vostra pelle: se la esponete al sole, ha bisogno di essere protetta più del normale. Idratatela prima e dopo- anche durante- e rispettatene i limiti. Se avete una carnagione molto chiara, non potrete pretendere un risultato scuro come quello di chi ha una carnagione più olivastra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *