Decoder gratis, come funziona se Poste Italiane non te lo ha mandato

In tanti hanno maturato il diritto ad ottenere un decoder gratis indispensabile per potere guardare la televisione. A chi spetta il beneficio.

Un decoder tv ed un telecomando
Un decoder tv ed un telecomando (Pixabay)

Decoder gratis, alcuni cittadini hanno il diritto di riceverlo direttamene dallo Stato e senza sostenere alcun esborso. Stanno arrivando proprio in questi giorni i dispositivi indispensabili in alcuni casi per fare si che chi lo ha ottenuto possa vedere la televisione in tutta tranquillità.

Il provvedimento era stato ideato a seguito al refarming del digitale terrestre, che ha fatto si che tutti i canali televisivi italiani cambiassero di frequenza per favorire il passaggio dallo standard visivo mpeg-2 al più veloce e moderno mpeg-4. Il decoder gratis serve per permettere a chi aveva un televisore od un decoder non compatibile di potere agganciare il nuovo segnale.

La concessione del decoder gratis rientra nel novero di quello che è il Bonus Tv e Decoder, per il quale si ha diritto a ricevere uno sconto acquistando un nuovo dispositivo. A seconda della età e del reddito, alcuni cittadini hanno maturato il diritto a ricevere per l’appunto un decoder senza spendere nulla.

Decoder gratis, a chi spetta: i requisiti

Un decoder tv
Un decoder tv (Foto Amazon)

Ci pensa Poste Italiane a spedire i device direttamente a casa, individuando in maniera automatica chi può usufruire di questo beneficio. Intanto le vecchie frequenze televisive verranno impiegate per permettere al 5G di avere una base più solida con la quale affermarsi nel nostro Paese.

C’è un solo paletto che va rispettato allo scopo di ottenere un decoder dallo Stato gratuitamente. Infatti è necessario essere in regola con il pagamento del canone Rai.

Per il resto il dispositivo verrà regalato a chi ha almeno 70 anni di età ed un reddito annuo, anche derivante dalla pensione, che non superi i 20mila euro all’anno.

Potrebbe interessarti anche: Bonus Decoder, come averlo gratuitamente a casa per il digitale terrestre

Cosa fare se non l’hai ricevuto pur avendo diritto

Va detto che non tutti i televisori richiedono l’aggiunta del decoder. Di solito lo stesso va montato solo accanto a quelli che sono di fabbricazione precedente al 2017.

Potrebbe interessarti anche: Digitale terrestre, satellitare ed altro: quando cambiare l’antenna

Per coloro che non abbiano ricevuto il decoder pur essendo compatibili con il suo ottenimento è possibile inoltrare richiesta all’ufficio postale che sorge sul terreno dove si risiede, presentando carta di identità e codice fiscale.

Potrebbe interessarti anche: Digitale, lo switch off uccide le emittenti minori: “Costi altissimi”

Esiste anche un numero verde da potere consultare per ottenere spiegazioni ed istruzioni su come capire se la propria tv di casa abbia bisogno del decoder. Si tratta del numero verde di Poste Italiane, 800 776 883. Oppure è possibile consultare il sito web ufficiale del Governo dedicato al digitale terrestre, consultabile qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *