Proteggi la tua pianta di basilico dai parassiti utilizzando questi tre rimedi

Il basilico è immancabile in cucina, per impreziosire le pietanze, ma la pianta è spesso presa d’assalto dai parassiti: ecco i tre rimedi per proteggerla.

repellente naturale parassiti basilico
Piantina di basilico (Pixabay)

Il basilico è immancabile in cucina, per impreziosire le pietanze, ma la pianta è spesso presa d’assalto dai parassiti: ecco i tre rimedi per proteggerla. Profumo e sapore intensi, il basilico è una spezia fondamentale in cucina, da utilizzare quasi quotidianamente su ogni piatto. Coltivare il basilico è piuttosto facile, il difficile è impedire ai parassiti di infestarlo.

La pianta, infatti, è soggetta at attacchi da parte di cocciniglie, afidi, acari o mosche bianche. L’infestazione, ovviamente, impedisce di poterla consumare. Bisogna porre rimedio, senza però utilizzare prodotti chimici che la rendono nociva anche per noi. Ci sono, in particolare, tre efficaci rimedi per combattere i parassiti.

Potrebbe interessarti anche → Fiori da annaffiare a giugno: ecco quali hanno bisogno di tanta acqua

I tre rimedi per eliminare i parassiti, ottimi repellenti per insetti

protezione basilico infestazioni
Basilico pianta cucina (Pixabay)

Si tratta di tre repellenti naturali che svolgono un’ottima azione antiparassitaria. Vediamo quali sono. Il primo repellente che viene in mente è il peperoncino macerato. Il peperoncino contiene una sostanza, detta capsaicina, che altro non è che la componente che dona il retrogusto piccante. Questo, funziona ottimamente anche come repellente. Basta sminuzzare due peperoncini e lasciarli al macero in 200 ml di acqua per diverse ore. Meglio se una giornata intera.

Agitiamo il tutto e poi filtriamo con un colino in un flacone spray. Aggiungiamo altra acqua allo spruzzino e poi nebulizziamo sulle foglie del basilico. Questa semplice azione permette di proteggere in modo sano la nostra piantina. Altrimenti, la seconda soluzione anti-parassiti è composta da uno spray all’aglio. Il principio è lo stesso del peperoncino. Questa soluzione è ottima per combattere infestazioni da afidi, acari, mosche bianche e bruchi.

La preparazione consiste nel mescolare tre bulbi di aglio (schiacciati) con un paio di cucchiai di olio, lasciando al macero per una giornata. Dopodiché, aggiungiamo 20 ml di spone di Marsiglia, diluendo il tutto in un lito di acqua. A questo punto, non resta vaporizzare sulla pianta per proteggerla dall’infestazione. E ancora, c’è ultimo rimedio davvero eccellente, in cosa consiste?

Potrebbe interessarti anche → Alcune informazioni da conoscere prima di coltivare una pianta di glicine

Il terzo rimedio, invece, prevede l’utilizzo del sale Himalayano. Questo ingrediente è perfetto per scacciare i parassiti. Questo tipo di sale assorbe le impurità dell’ambiente. Basta sciogliere un cucchiaio di sale Himalayano in un litro di acqua e nebulizzare sulle foglie. Bisogna ricordare che bisogna nebulizzare al mattino presto o alla sera. Il sole diretto e il caldo, infatti, possono interferire sulla protezione e rovinare le foglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *