Perché le zanzare ci pungono, dipende anche da cosa mangi

Ci sono degli studi appositi compiuti su questo aspetto: sul perché le zanzare ci pungono emergono alcune particolarità che fanno la differenza.

Una zanzara nell'atto di pungere una persona
Una zanzara nell’atto di pungere una persona (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Come eliminare gli insetti, la soluzione definitiva contro questi esserini
Come pulire le fughe delle piastrelle, i metodi naturali ed economici
Riscaldamento alternativo, come rimpiazzare il pellet a basso costo
Risparmiare sulle bollette, taglia i consumi della lavastoviglie così

Perché le zanzare ci pungono? Perché dal nostro sangue traggono i necessari nutrienti che servono loro per deporre le uova. Con una singola puntura, questi ditteri sono capaci di deporne almeno 80. E questo lascia facilmente intuire come siano solo le femmine a pizzicarci.

Ma ci sono anche degli aspetti in particolare che riguardano questo aspetto, tali da sovraesporci al contatto diretto con quelli che sono in assoluto gli insetti più fastidiosi che esistano in natura. Come e perché le zanzare ci pungono? Per ricavare le energie necessarie allo scopo di garantire una prole, in risposta alla seconda domanda.

Il come invece ha altre risposte. Nel senso che ci sono dei fattori tali da rendere una persona più appetibile di un’altra. A stabilirlo sono diversi studi scientifici appositamente condotti, che confermano come le zanzare abbiano dei veri e propri “bersagli”. Le persone quindi non sono tutte uguali ai loro occhi, o per meglio dire, ai loro recettori.

Perché le zanzare ci pungono, cosa le attira e come non farsi pungere

Due persone pizzicate dalle zanzare
Due persone pizzicate dalle zanzare (Freepik)

C’è una sorta di falso mito per il quale siano le luci ad attirare le zanzare. Non è proprio così. In realtà è più quel che è collaterale ad una fonte artificiale di illuminazione a fare da attrattiva per questi insetti. Sono le emissioni di anidride carbonica a richiamarli. E questa cosa avviene anche sulle persone stesse.

Per cui è una certa temperatura corporea a richiamare le zanzare. Ma non solo. Anche determinati odori le attirano su di un individuo anziché su un altro. Odori che sono fortemente condizionati da quella che è la propria alimentazione. Quel che si mangia e quel che si beve possono portare la pelle a secernere dei particolari residui olfattivi.

Il sudore pure è grande fonte di richiamo, per cui si consiglia sempre di fare subito una doccia in estate, dopo un allenamento o se il clima ci porta a sudare. Le bevande gassate, sia la birra che quelle dolci, hanno un elevato contenuto di CO2. E quindi richiameranno le zanzare, ma anche altri insetti che pure ne sono attirati, come api e vespe.

Inoltre le stesse contribuiscono altresì ad aumentare la nostra temperatura corporea ed a farci sudare ulteriormente. Restare sempre asciutti e puliti, bere elevati quantitativi di acqua ed in generale fare attenzione alla propria alimentazione sono invece tutti fattori che faranno si che le zanzare non ci trovino interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.