Il caffè protegge il cuore e allunga la vita: lo conferma uno studio

Secondo un recente studio, il caffè, consumato nelle giuste quantità, protegge il cuore e allunga la vita. Per quale motivo?

effetti caffè salute
Tazzina di caffè espresso (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il caffè è la bevanda più amata dagli italiani. Quasi nessuno affronta la giornata senza un sorso di caffè, e quasi nessuno ne rifiuta una tazzina dopo il pranzo. Per anni si è discusso degli effetti sul nostro organismo, adesso arriva la conferma: il caffè fa bene alla salute, ed è la bevanda simbolo della longevità, perché protegge il cuore.

Lo studio, affrontato in Australia e pubblicato sulla testata European Journal of Preventive Cardiology, evidenzia gli effetti positivi del caffè sul nostro sistema cardiocircolatorio. Insomma, è un toccasana per la nostra salute, ovviamente se consumato nelle giuste quantità, senza esagerazioni. Il segreto è nei suoi componenti biologicamente attivi.

La bevanda della longevità: perché il caffè fa bene alla salute

benefici caffè cuore
Colazione con cappuccino (Pixabay)

I ricercatori del Baker Heart and Diabetes Research Institute di Melbourne, in Australia, rivelano i dati del loro lunghissimo studio sugli effetti del caffè. Sono stati analizzati circa 450 mila volontari, metà uomini e metà donne, tutti quanti in condizioni di salute buone, privi di aritmie o di altre patologie cardiovascolari.

L’età media dei partecipanti era di 58 anni. I volontari sono stati suddivisi in due gruppi, i bevitori di caffè e quelli che non bevevano nemmeno un goccio. I ricercatori hanno poi seguito i volontari per 12 anni, appuntando periodicamente il loro stato di salute.

È emerso che, almeno secondo le singole cartelle cliniche, chi beveva caffè aveva viso una riduzione di morte compresa tra il 14% e il 27%, a seconda della tipologia di caffè consumata, espresso, decaffeinato, americano, macinato. E non c’entra la caffeina, ma altri componenti essenziali che il caffè contiene. Dei 450 mila partecipanti, a quasi 45 mila (quindi quasi il 10%) sono state diagnosticate malattie cardiovascolari, la quasi totalità appartenente al gruppo che non consumava caffè.

Bevendo caffè, hanno concluso gli studiosi, si hanno meno possibilità di ammalarsi. Ma quali sono le quantità giuste da consumare per restare in salute? Due o tre tazzine vanno più che bene, l’importante è non esagerare. Il caffè, dunque, può essere considerato un ingrediente importante per una lunga vita e per un cuore sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.