Gli usi alternativi per la spugna da cucina: alcune idee divertenti

La spugna da cucina è un prodotto multifunzionale, non solo utile per lavare piatti e posate: ecco gli usi alternativi più divertenti.

spugne piatti riciclo creativo
Spugne per piatti (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Tutti hanno una spugna per i piatti in casa, poggiata accanto al lavello della cucina. È normale, visto che questo oggetto nasce proprio per dare una mano nel lavaggio di piatti e posate. Tuttavia, esistono un’infinità di modi in cui possiamo utilizzarla per la casa, basta soltanto un poco di fantasia. È anche un modo per evitare di gettare via le spugne vecchie e usurate.

Un esempio banale di uso alternativo? Ad esempio, possiamo prendere la spugna, immergerla in acqua, senza strizzarla troppo, e poi inserirla in un sacchetto. Mettiamo il sacchetto in freezer per qualche ora, ed ecco che abbiamo creato un semplicissimo impacco di ghiaccio da utilizzare all’occorrenza per sgonfiare lividi e contusioni. Inoltre, seguendo lo stesso principio, possiamo usare diverse spugne per mantenere il cibo fresco per un eventuale picnic.

Metodi di riutilizzo della spugna da cucina: soluzioni anti spreco

metodi utilizzo spugne cucina
Spugnetta per lavare (Pixabay)

Le spugne sono utili per prolungare il mantenimento di frutta e verdura. In che modo? È facile, basta posizionare le spugne nel vano porta frutta del frigorifero e adagiarci sopra frutta e verdura. Le spugne assorbiranno l’umidità in eccesso, mantenendo il cibo più a lungo.

Oppure, per una magnifica pedicure, si può ritagliare la spugna da cucina con la sagoma delle dita. In questo modo, distanzieremo bene le dita dei piedi e potremo affrontare una bella pedicure, semplicemente incastrando le dita nelle fessure create. Ma le spugne riciclate possono essere utili anche per impacchettare oggetti fragili, da sistemare al posto del polistirolo all’interno degli scatoloni.

Sono ottime anche per dipingere su tele o su pareti, basta immergerle nella vernice e sperimentare nuove sfumature di colore. Ma non finisce qui, perché le spugne sono eccezionali anche come acchiappa-pelo di gatto o di cane, basta solo inumidirle e queste trascineranno con sé tutti i peli dei nostri amici a quattro zampe.

Se il frigorifero emana cattivi odori, possiamo risolvere il problema inumidendo una spugna con un mix di bicarbonato di sodio e acqua. Questo metodo è un valido cattura odori. Altrimenti, basta tagliarla nella forma che può desideriamo e lasciarla accanto al lavandino, trasformandola così in un comodo portasapone, raccogliendo tutta la schiuma della saponetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.