Per capelli sani, forti e lucenti è questo il trucco che fa al caso tuo, un’acqua “magica”

L’acqua di riso contiene vitamine e minerali che possono stimolare la crescita dei capelli e migliorarne l’aspetto.

Acqua di riso (Canva)

L’acqua di riso è il liquido residuo del risciacquo o della cottura del riso, utilizzato da secoli in molti Paesi asiatici per la cura dei capelli e della pelle. Per esempio, le dame di corte giapponesi del periodo Heian (dal 794 al 1185) avevano capelli lunghi fino al pavimento che sciacquavano nell’acqua di riso per ottenere una crescita sana e una maggiore elasticità. In India, l’acqua di riso è usata come rimedio ayurvedico per trattare gli eczemi.

Acqua di riso per capelli morbidi e setosi: come realizzarla

Secondo la dermatologa cosmetica Michele Green, MD, l’acqua di riso è ricca di vitamine e minerali essenziali per la crescita dei capelli e può contribuire a migliorarne l’aspetto e la sensazione. Secondo la dottoressa, questi nutrienti aiutano a rafforzare i follicoli piliferi, a migliorare la densità dei capelli e a farli apparire sani e lucenti.

Acqua di riso (Canva)

Ecco cosa c’è da sapere sui benefici dell’acqua di riso per i capelli e su come utilizzarla.

L’acqua di riso aiuta a far crescere i capelli?

“L’acqua di riso contiene molti antiossidanti e vitamine che sono utili per la salute e la crescita dei capelli”, spiega Green.

Secondo Green, alcuni dei nutrienti contenuti nell’acqua di riso che possono giovare ai capelli sono l’acido folico, la niacina, il magnesio e l’inositolo. Contiene inoltre aminoacidi che le permettono di agire come trattamento proteico per rafforzare e proteggere i capelli.

Ecco come alcune delle vitamine e dei minerali contenuti nel riso possono avere un impatto sui vostri capelli:

  • L’acido folico (vitamina B9), la niacina (vitamina B3) e il selenio sono importanti per il ricambio cellulare e la salute generale del cuoio capelluto e del follicolo pilifero. Stimolano la crescita dei capelli e contribuiscono a rafforzarli e ispessirli.
  • La niacina (vitamina B3) e l’allantoina migliorano la forza e l’elasticità del follicolo pilifero e riducono l’infiammazione aumentando il flusso sanguigno nel cuoio capelluto.
  • Il magnesio scioglie gli accumuli di calcio sui capelli dovuti all’acqua dura e ringiovanisce i follicoli piliferi.
  • L’inositolo (vitamina B8) si trova in molti alimenti, come frutta, noci, fagioli e cereali. Il corpo utilizza anche i carboidrati per produrre il proprio inositolo. Questo nutriente aumenta l’elasticità dei capelli, rendendoli più forti. Un piccolo studio del 2012 ha rilevato che l’assunzione di integratori di inositolo per 180 giorni ha contribuito a stimolare la crescita dei capelli e a ridurne il diradamento.

Secondo Green, l’acqua di riso può aiutare a rimediare ai danni causati da stress, problemi di salute e prodotti chimici (come tinture o rilassanti) che possono rendere il cuoio capelluto secco e danneggiare i follicoli dei capelli. “Quando il cuoio capelluto è pulito e ben funzionante, i capelli crescono sani, forti e lucenti”, spiega Green.

Inoltre, l’acqua di riso fermentata può anche aiutare a trattare e prevenire la forfora. In uno studio di laboratorio del 2013 è stato dimostrato che inibisce la crescita della malassezia, un fungo che causa la forfora.

Come preparare l’acqua di riso per i capelli

Per preparare l’acqua di riso è sufficiente unire i due ingredienti e lasciarli fermentare. Ecco il procedimento passo dopo passo:

  • Sciacquare il riso: Lavare il riso per eliminare ogni traccia di sporco o impurità. Potete usare qualsiasi tipo di riso, anche se se ne usa uno non biologico, sciacquatelo un paio di volte in più per eliminare i pesticidi.
  • Lasciatelo fermentare: Anche se potete usare acqua di riso non fermentata, Green dice che la versione fermentata è più potente perché il processo di fermentazione rilascia un sottoprodotto chiamato pitaria, che contiene tutti i nutrienti, gli antiossidanti e i minerali del riso. Utilizzare una tazza di riso e due o tre tazze d’acqua. “Per fermentare l’acqua di riso, lasciarla riposare per un giorno. L’acqua di riso fermentata deve essere conservata in frigorifero dopo 24 ore e deve essere utilizzata entro tre giorni o gettata”, spiega Green.
  • Aggiungere fragranze naturali: L’acqua di riso fermentata ha un odore forte. Se volete, potete aggiungere all’acqua di riso qualche goccia di olio essenziale o qualche tisana per darle una fragranza migliore. Si possono anche aggiungere scorze di arancia o di limone.

Come usare l’acqua di riso per i capelli

Potete usare l’acqua di riso al posto dello shampoo o dopo aver lavato i capelli, a seconda delle vostre preferenze. Filtratela prima di usarla.

Iniziate a versarla sul cuoio capelluto e a massaggiarla, poi versatela anche sul resto dei capelli. Lasciate riposare per un massimo di 30 minuti, quindi risciacquate con acqua.

Si può usare una o due volte alla settimana. Sebbene alcune persone possano notare un cambiamento nei loro capelli dopo pochi utilizzi, qualsiasi differenza reale nella forza e nella lunghezza dei capelli sarà più graduale, afferma Green.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.